Biscottini alle mandorle

Buon lunedì.  Vi ritrovate delle mandorle (non pelate) in casa? Ieri mattina non avevo molta voglia di dosare; la ricetta che vi posterò non sarà quindi molto precisa, ma vi posso assicurare che il risultato sarà delizioso.

SAM_8581

Pochi ingredienti e nemmeno un cucchiaio di farina:

250 gr  di mandorle crude non pelate

100 gr di zucchero a velo consentito

1 albume circa

3 cucchiai colmi di farina di mandorle Lo conte (l’avevo in dispensa, avendo preparato il marzapane per la cassata)

In un mixer, frullate le mandorle (mettetene da parte una decina) con lo zucchero a velo, per circa tre minuti. Aggiungete la farina di mandorle e l’albume leggermente sbattuto poco alla volta. Mixiamo ancora un pò; il risultato dovrà essere un composto facilmente lavorabile, leggermente appiccicoso. Foderiamo una teglia media con carta forno; formiamo con le mani delle palline grandi quanto una noce, o, se preferite, ancora più piccole (tanto gonfieranno leggermente). Su ogni pallina mettiamo la nostra mandorla, schiacciando leggermente. Ho lasciato cuocere nel mio piccolo sfornatutto per circa 15 minuti a 170/180°C. Dovranno dorare leggermente. Sono squisiti. Se preferite, potete aggiungere all’impasto qualche goccia di aroma mandorla o qualche goccia di liquore.

SAM_8584

La vostra Monica 🙂

Struffoli

Il Natale si avvicina!  E’ arrivato il momento di preparare gli struffoli.

SAM_8506

250 gr di farina  Molino Dallagiovanna Speciale per dolci fritti

50 gr di burro

2 uova

buccia di limone e arancia grattugiata

1 pizzico di sale

1 tappino di vino bianco

1 cucchiaio di macedonia candita ( per me Rebecchi con scritta senza glutine)

Setacciamo la farina in una ciotola, aggiungiamo il burro a temperatura ambiente, un cucchiaio di zucchero, un pizzico di sale. Sfariniamo, con il palmo delle mani, il burro aiutandoci con la farina, amalgamandolo completamente.

Aggiungiamo le uova (ho preferito aggiungere un uovo alla volta) e il vino. Impastiamo bene, lasciamo riposare mezz’ora.  Con pezzi d’impasto, formiamo dei bastoncini grossi come una matita, li tagliamo a pezzettini (c’è chi li preferisce piccolissimi e chi invece grandi quanto uno gnocco) e li friggiamo nell’olio bollente.

SAM_8520

Eccoli, dorati leggermente. Fate attenzione, non lasciateli soli nemmeno un istante, bruciano facilmente.

Per molti anni, non li ho fritti, ma li ho passati al forno per pochi minuti. Questo perchè le farine che usavo assorbivano molto olio e questo mi creava fastidi. La cosa bellissima di questa miscela? Assorbe pochissimo olio e non ne trattiene. Struffoli asciutti e leggeri. Hanno il profumo dei glutinosi.

Torniamo a noi… Man mano che saranno dorati, scoliamoli su carta assorbente e lasciamo raffreddare. In un tegamino, ho messo  250 gr di miele, 2 cucchiai di zucchero (per renderli più appiccicosi) e ho fatto scaldare fino a che non sia sciolto. Dovrà formare della schiuma, a quel punto uniamo gli struffoli e la macedonia. Amalgamare bene e versare in un piatto unto leggermente. Con le mani bagnate o con un limone tagliato a metà, diamo agli struffoli la forma che preferiamo (tonda, ovale, con buco centrale). Decoriamo con altri canditi e… Buon Natale!

SAM_8528 SAM_8532

Li ho preparati oggi perché richiesti dalla mia cara “Zia Rosetta”, per un suo caro amico celiaco.

La vostra Monica 🙂

Soufflé con puré di patate

Buon pomeriggio. Per il pranzo di Natale perché non preparare un bel Soufflé??

Con questo post partecipo al contest Pyrex. Cliccate qui ,cliccate mi piace alla pagina e votate la mia ricetta se vi va.

SAM_8493

Ecco gli ingredienti per 4/5  persone

1 bustina  ( 75 gr) di “preparato per purè” consentito che ho preparato secondo le indicazioni presenti sulla confezione

4 uova

3 cucchiai di parmigiano grattugiato

sale ( 1 cucchiaino raso)

pepe q.b

noce moscata q.b.

40 gr di mandorle pelate crude tagliate a filetti

Al purè , raffreddato, aggiungiamo sale, pepe, noce moscata, i tuorli, il parmigiano e amalgamiamo il tutto. Montiamo a neve ferma gli albumi e incorporiamoli delicatamente al purè. Ho poi imburrato il mio bellissimo stampo Soufflé Pyrex, per rendere tutto più croccante, ho cosparso le pareti dello stampo con pangrattato consentito. Versiamo il composto nello stampo e cospargiamo con le mandorle.

SAM_8488

In forno preriscaldato, lasciamo cuocere il soufflé per 20 minuti a 170° C e altri 20 minuti a 180° C, fino a doratura. Servite subito e ricordate: il soufflé si aspetta non lo si fa aspettare. 

SAM_8500

unnamed

La vostra Monica 🙂

Rotolo farcito con provola e friarielli

Buongiorno. Cosa preparare di buono per una serata tra amici? Un bel rotolone con friarielli e provola.

Mia madre aveva lessato dei friarielli ed io, non contenta, li ho insaporiti soffriggendoli per 5 minuti in padella con olio, aglio, peperoncino. Avevo inoltre della provola (circa 400 gr tagliata a dadini). Ed ecco l’idea… La ricetta è di Rita T., glutinosa al mille per mille perchè preparata con manitoba, ma io l’ho sglutinata.

400 gr di farina Fibrepan Farmo (più una spolverata per il piano)

35 gr di olio evo

100 gr di acqua

80 gr di latte

20 gr di lievito di birra fresco

1 uovo

1 cucchiaio raso di zucchero

10 gr di sale

Nella ciotola dell’impastatrice o del mixer con fruste da impasto, versiamo la farina. In un bicchiere versiamo l’acqua ed il latte, e sciogliamoci il lievito, aggiungiamo lo zucchero. Attiviamo il mixer aggiungendo, poco alla volta, i liquidi alla farina. Aggiungiamo, sempre mescolando, l’uovo, l’olio e, infine, il sale. Lasciamo impastare per 5 minuti. Ho mantenuto l’impasto morbido. L’ho versato su di una spianatoia e con l’aiuto di un po’ di farina ho appallottolato e lasciato lievitare per 90 minuti.

SAM_8356Trascorsi i 90 minuti ho, su di una spianatoia, steso la pasta con il mattarello (senza reimpastare e con spessore di mezzo cm).

SAM_8363

Per facilitare l’operazione potete stendere l’impasto su carta da forno. Vi aiuterà ad arrotolare

Ho farcito con friarielli tagliuzzati, provola a dadini, una manciata di parmigiano grattugiato. Ho arrotolato dalla base del rettangolo (fate pressione sui bordi per evitare che l’interno fuoriesca) e lasciato lievitare per altri 30 minuti.

SAM_8365

Ho spennellato la superficie del rotolone con acqua e olio, e ho ripetuto l’operazione a metà cottura.

Lasciamo cuocere in forno preriscaldato a 170°C per 40 minuti, fino a doratura.

SAM_8374 SAM_8377

Buon appetito.

La vostra Monica 🙂

Cioccolattini di castagne dal cuore grande

Cosa possiamo preparare con questi due ingredienti per il nostro pranzo Natalizio? Semplice: cioccolattini dal gusto davvero unico e raffinato.

SAM_8402

Ho preso da qui l’idea, ma poi ovviamente l’ho fatta mia; mi piace sperimentare…

Ingredienti per 15 cioccolattini: 200 gr di purea di castagne ottenuta facendo lessare delle castagne (per 30 minuti) in abbondante acqua. Appena possibile, sbucciatele (io le ho tagliate a metà e svuotate con l’aiuto di un cucchiaino piccolo) e, per renderle omogenee, le ho setacciate con l’aiuto di un colino e un cucchiaio. Alla purea ho aggiunto 80 gr di cioccolato fondente (per me del buonissimo cioccolato Venchi)  sciolto a bagnomaria, al quale ho aggiunto, inoltre, 40 gr di burro morbido (che si scioglierà a contatto con il cioccolato caldo) e 60 gr di zucchero (meglio se a velo). Otterrete un purea facilmente lavorabile.

Avete delle Amarene Fabbri in casa?! Bene, prendetene una bella cucchiaiata e versatela in un colino; in questo modo, tutto il succo andrà via. Prendete poco meno di una cucchiaiata di impasto, schiacciatelo nel palmo della mano appiattendolo e posizionate al centro l’amarena, richiudete e, se ci riuscite, date la forma di una castagna. Quando avrete finito, posizionate in frigo o, se avete fretta, in freezer (per 10 minuti).

Prepariamo la nostra copertura. La ricetta che ho linkato prevedeva una glassa che resta morbida, ma, dopo aver provato, credo vada bene del semplice cioccolato fondente  (200 gr.) sciolto a bagnomaria che colerete poi su ogni singolo cioccolattino. Avremo così una copertura croccante e poco dolce. Conservateli in frigo. Ottimi per chi, come me, è alla continua ricerca di gusti particolari. Possono essere preparati anche il giorno prima.

SAM_8385

SAM_8399

La vostra Monica 🙂

Panini con farina Bezgluten

Buon  pomeriggio. Avevo bisogno di pane e non avevo molta voglia di miscelare diverse farine. Guardate un pò cosa sono riuscita a sfornare in poche ore!

SAM_8407

500 gr di farina universale per dolci e salati Bezgluten 

400 ml di acqua a temperatura ambiente (va idratata molto perchè asciuga facilmente in cottura)

15 gr di lievito di birra fresco

1 cucchiaio di zucchero

1 cucchiaino di sale

Sciogliamo il lievito nell’acqua, aggiungiamo lo zucchero e mescoliamo. Nella ciotola del mixer, con fruste da impasto, versiamo la farina; aggiungiamo l’acqua (nella quale avremo sciolto il lievito) e attiviamo il mixer. Ho ottenuto un composto non duro, ma cremoso; a questo punto, aggiungiamo il sale e continuiamo ad impastare per 5 minuti a massima velocità. Ho poi versato in una ciotola unta e lasciato lievitare per 2 ore.

Ecco il risultato.

SAM_8405

Ho versato l’impasto su di una spianatoia, sulla quale ho versato della farina di mais e della farina di riso; con le mani bagnate e una spatola, ho formato dei panini. Ho lasciato cuocere in forno preriscaldato a 200°C per 35 minuti circa. Fate attenzione, perchè ogni forno è a sè. Il vostro potrebbe cuocerli in meno tempo (dovranno diventare dorati).

SAM_8412 SAM_8420

La vostra Monica 🙂

Cupcakes al cioccolato dal cuore morbido

Buona domenica. Ecco a voi una ricetta golosa di qualche giorno fa.

SAM_8202

Ho usato 120 gr di preparato per dolci Senzaltro

100 gr di zucchero semolato

120 gr di burro a temperatura ambiente

2 uova

80 gr di cioccolato fondente consentito (sciolto a bagnomaria)

1 cucchiaino di lievito per dolci San Martino

20 gr di cacao amaro consentito

Come prima cosa, sciogliamo il nostro cioccolato fondente a bagnomaria e lasciamolo raffreddare.

Setacciamo le polveri. Nella ciotola dello sbattitore, montiamo il burro con lo zucchero; dopo pochi minuti, aggiungiamo le uova una alla volta. Montiamo altri due minuti e inseriamo, sempre montando, il cioccolato sciolto a bagnomaria e, infine, le polveri setacciate in cui avremo aggiunto il lievito. Ho posizionato l’impasto, con l’aiuto di una sac a poche, negli stampini per cup cake e ho lasciato cuocere a 170 ° C per 25 minuti circa. Una volta raffreddati, scaviamo un po’ i nostri cupcake; in quel buchino, inseriremo la nostra cioccolata.
SAM_8198

Per il nostro cuore morbido, ho preparato della cioccolata calda, che poi ho lasciato raffreddare, con preparato per cioccolata Chococioc Zero Fabbri, ovviamente con scritta senza glutine. Con una sola bustina, seguendo le indicazioni riportate sulla confezione, sono riuscita a riempire tutti i cupcakes.

SAM_8210

Per la copertura

Montiamo 200 ml di panna, con 3 cucchiai di latte condensato consentito (da inserire quando la panna sarà quasi montata), 100 gr di mascarpone e 1 cucchiaio di miele (ho usato miele millefiori del gruppo Andreini).

Nel buchino inseriamo la cioccolata raffreddata (ne basterà un cucchiaino per cupcake). E, infine, decoriamo con la nostra crema di panna e mascarpone, gocce di cioccolato e Mini topping caramello Fabbri.

SAM_8208

Ecco l’interno

IMG_2226La vostra Monica 🙂