Torta cioccolattosa di Rita

Buongiorno amici di “La cucina di NiMo”.

Qualche giorno fa ho postato la foto di una torta che avevo preparato per il compleanno di Rita (l’ottima cuoca napoletana che prepara una parmigiana di melanzane incredibilmente buona). Ama la cioccolata, ama le fragole e i dolci liquorosi e quindi ho pensato di preparare una torta che contenesse tutti gli ingredienti da lei amati.

SAM_9722

Per il pan di spagna (versione con lievito per dolci):

6 uova intere

180 gr di zucchero semolato (per me Eridania)

150 gr di farina Farabella dolci

30 gr di cacao amaro consentito (per me S. Martino)

1 bustina di lievito per dolci ( per me S.Martino)

Accendiamo il forno a 180°C. Nello ciotola dello sbattitore, ho inserito lo zucchero e le uova intere, attivato il mixer e lasciato montare per 5 minuti abbondanti. Otterremo un composto chiaro e spumoso. In una ciotola setacciamo le polveri (farina, cacao e  lievito) e incorporiamole delicatamente al composto di uova e zucchero con movimenti dal basso verso l’alto. Con questa dose, ho preparato due pan di spagna  perché volevo una torta dal diametro contenuto ma alta (tre strati). Ho usato, quindi, due contenitori di alluminio (imburrati e infarinati bene) usa e getta per torte del diametro di 19 cm e alto 4 cm. Ho scelto questa dimensione in modo da poterli cuocere contemporaneamente sullo stesso piano del forno, dopo aver distribuito l’impasto in due parti uguali e lasciato cuocere per 40 minuti (prova stecchino). Lasciamo raffreddare su di una griglia.

Prepariamo uno sciroppo lasciando bollire per pochi minuti 200 ml di acqua con 70 gr di zucchero semolato, ho lasciato che freddasse e ho aggiunto 50 ml di liquore a piacere.

Tagliamo orizzontalmente i due pan di spagna; otterrete così 4 dischi. Io personalmente ne ho usati 3.  Ho versato le due creme in due sacche da pasticcere. Ho bagnato il primo disco e ho formato delle spirali partendo dalla ganache, come potete vedere in foto e continuare fino all’ultimo disco. Ho ricoperto la torta con altra crema al latte.

 SAM_9715

Per la copertura laterale, ho usato 100 gr di cioccolato fondente sciolto a bagnomaria. Per la procedura cliccate qui.

Per la ganache al cioccolato fondente, con cui farcire il pan di spagna, cliccate qui.

Per la crema al latte un altro link  per voi 🙂  (in totale ho usato 500 ml di panna, 200 ml per la ganache e i restanti 300 ml per la crema al latte con la quale ho poi anche decorato la torta).

Ho decorato con panna, fragole e chocaviar Venchi.

 

SAM_9739

 

SAM_9724

 La vostra Monica 🙂

 

Cioccolattini di castagne dal cuore grande

Cosa possiamo preparare con questi due ingredienti per il nostro pranzo Natalizio? Semplice: cioccolattini dal gusto davvero unico e raffinato.

SAM_8402

Ho preso da qui l’idea, ma poi ovviamente l’ho fatta mia; mi piace sperimentare…

Ingredienti per 15 cioccolattini: 200 gr di purea di castagne ottenuta facendo lessare delle castagne (per 30 minuti) in abbondante acqua. Appena possibile, sbucciatele (io le ho tagliate a metà e svuotate con l’aiuto di un cucchiaino piccolo) e, per renderle omogenee, le ho setacciate con l’aiuto di un colino e un cucchiaio. Alla purea ho aggiunto 80 gr di cioccolato fondente (per me del buonissimo cioccolato Venchi)  sciolto a bagnomaria, al quale ho aggiunto, inoltre, 40 gr di burro morbido (che si scioglierà a contatto con il cioccolato caldo) e 60 gr di zucchero (meglio se a velo). Otterrete un purea facilmente lavorabile.

Avete delle Amarene Fabbri in casa?! Bene, prendetene una bella cucchiaiata e versatela in un colino; in questo modo, tutto il succo andrà via. Prendete poco meno di una cucchiaiata di impasto, schiacciatelo nel palmo della mano appiattendolo e posizionate al centro l’amarena, richiudete e, se ci riuscite, date la forma di una castagna. Quando avrete finito, posizionate in frigo o, se avete fretta, in freezer (per 10 minuti).

Prepariamo la nostra copertura. La ricetta che ho linkato prevedeva una glassa che resta morbida, ma, dopo aver provato, credo vada bene del semplice cioccolato fondente  (200 gr.) sciolto a bagnomaria che colerete poi su ogni singolo cioccolattino. Avremo così una copertura croccante e poco dolce. Conservateli in frigo. Ottimi per chi, come me, è alla continua ricerca di gusti particolari. Possono essere preparati anche il giorno prima.

SAM_8385

SAM_8399

La vostra Monica 🙂

éclair

Buon sabato pomeriggio. Il mio stomaco ha avanzato una specifica richiesta….. éclair….. A Napoli è conosciuta come Choux, altro non è che la pasta per il bignè a cui viene data una forma più allungata e farcita con panna, o con crema ai vari gusti..dal caffè al cioccolato.

Io ho preferito farcirli metà con panna e metà con crema pasticcera al cioccolato.

Per la pasta Choux

130 gr di farina Farmo Low Protein

100 gr di burro

200 ml di acqua a temperatura ambiente

4  uova

1 pizzico di sale

1 cucchiaio di zucchero

Per il procedimento della pasta cliccate qui.  Non ho la planetaria purtroppo, ho usato quindi, per amalgamare le uova, il mio bel mixer con fruste da impasto.

SAM_7275SAM_7276

Ho seguito lo stesso procedimento, le stesse temperature ed ecco il risultato.

SAM_7278

SAM_7282

éclair alla panna: non li ho tagliati in orizzontale, ma sulla parte alta e inserito la panna con una sac a poche. Li ho leggermente bagnati con qualche goccia di limoncello prima di inserire la panna

 Ho ottenuto 15 éclair. Metà farciti con panna montata  ( ho usato circa 100 ml di panna..ma  regolatevi in base ai vostri  gusti e alla quantità di Eclair preparati ) …amarene Fabbri e caramello.

SAM_7285

SAM_7295

Ed ecco l’interno

 

 

Per la farcitura al cioccolato invece ho preparato una crema con

125 ml di latte

125 ml di panna liquida  ( non montata)

60 gr di zucchero semolato

20 gr di amido di mais  consentito ( io ho usato maizena)

100 gr di cioccolato fondente  ridotto in scaglie (ho usato nestlè con scritta senza glutine)

2 tuorli

Il procedimento è lo stesso della crema pasticcera. Ho amalgamato i tuorli allo zucchero e mescolato fino a renderli chiari. Ho aggiunto l’amido e mescolato ancora e infine il latte miscelato alla panna, amalgamandolo pian piano per evitare che si formino dei grumi. Mescoliamo continuamente a fuoco dolce, fino a che non diventi cremosa. Spegniamo il nostro fornello e inseriamo il cioccolato fondente..mescolando ….mescolando fino a scioglierlo completamente. Lasciamo raffreddare. E farciamo i nostri éclair, questa volta tagliati orizzontalmente.

SAM_7297

Ho farcito la parte superiore con altra crema al cioccolato e guarnito con chocaviar Venchi

SAM_7306

SAM_7316

Ed ecco l’interno…..

 

La vostra Monica 🙂

 

P.s. La prossima volta li  preparerò con farina di riso 🙂

 

 

 

 

 

Cheesecake al triplo cioccolato e all’amarena

Buon inizio settimana. Vi propongo una cheesecake con solo la base cotta in forno.

SAM_7031

Ho decorato la fetta di cheesecake con crema al cioccolato, caramello e Chocaviar Venchi.

Per la base ho seguito questo procedimento con  queste dosi:  225 gr di farina  Revolution New food pastafrolla (sostituibile con altra farina), 120 gr di burro morbido, 2 tuorli, 120 gr di zucchero a velo , un pizzico di sale, un pò di scorza grattugiata di limone. Ho scelto uno stampo a cerniera di 24 cm di diametro , volevo una cheesecake alta (con la pasta rimanente ho preparato una piccola cheese alle amarene) 🙂   Ho lasciato raffreddare bene la base, quindi mi sono anticipata..

Per la crema al formaggio ho usato

400 ml di panna da montare (ben montata)*

140 gr di zucchero a velo *

aroma vanillina o se avete in casa l’essenza di vaniglia ancora meglio*

 400 gr di formaggio spalmabile. Ho usato la robiola..molto buonaaa

80 gr di  philadelphia

Se non amate il sapore della robiola potete usare solo philadelphia ❤

Non ho usato colla di pesce o addensanti in polvere, prepararla il giorno prima compatta il tutto.

Prepariamo la crema… Ho montato bene la panna, non lasciandola cremosa, ma molto ferma. Conserviamola in frigo. In un’altra ciotola ho versato i formaggi, lo zucchero a velo, gli aromi e montato per 5 minuti con lo sbattitore . Incorporiamo alla crema di formaggio, la panna ..delicatamente…dall’alto verso il basso e conserviamo in frigo.  Ho ripreso la base, l’ho rimessa nello stampo a cerniera con sotto un foglio di carta forno. Ho inoltre, foderato i bordi dello stampo con pellicola trasparente in modo che la crema con stia a contatto diretto con lo stampo.. e poi aiuterà anche a staccare il tutto con più facilità. Desiderate una cheesecake all’amarena?? Bene non dovete fare altro che inserire nella crema di formaggio 4 cucchiai di sciroppo all’amarena e perchè no , delle amarene Fabbri tagliate a metà… Una volta scelto il gusto, versiamo la crema sulla base di frolla, livelliamo il tutto e lasciamola in frigo tutta la notte ( bastano anche 3/4 ore).

SAM_7022

Questa è la cheesecake alle amarene Fabbri. 

Per la copertura al cioccolato invece….

In un pentolino, a bagnomaria, versiamo 50 gr di cioccolato bianco *, 50 gr di cioccolato a latte *e 100 gr di cioccolato fondente*, due cubetti di burro di cacao Venchi , ( potete sostituirlo con 20 gr di burro semplice), 4 cucchiai di latte . Ho lasciato sciogliere il tutto e una volta amalgamati gli ingredienti ho continuato a mescolare lontano dal fuoco. Lasciamo intiepidire. Il mio consiglio è quello di non cospargere il cioccolato su tutta la cheesecake, ma di spruzzarne a cucchiaiate su ogni fetta… Non tutti gradiscono il cioccolato fondente, mia sorella per esempio non lo preferisce. Se non avete in casa  tutti gli ingredienti per la copertura, ma uno sciroppo al cioccolato già pronto ( ovviamente consentito) potete usare anche quello…

SAM_7034

SAM_7041

 * Controlliamo che i prodotti siano inseriti nel prontuario AIC o che abbiano la scritta “senza glutine”

La vostra Monica 🙂

Torta Ganache e Chocaviar

Buona Domenica….

Ecco a voi la Torta ganache al cioccolato fondente e Chocoviar Venchi.

SAM_6913

Ho preparato un pan di spagna di 6 uova usando farina Farabella per dolci  e seguendo la ricetta che troverete qui.

SAM_6916

Ho preparato una Ganache al cioccolato fondente seguendo la ricetta di “Giallo zafferano”. Ho seguito alla lettera la ricetta, ma, nonostante tutto, non sono riuscita a montarla. Ho rimediato, montando 200 ml di panna e amalgamandone  3 cucchiai alla ganache per renderla spumosa e poter farcire la torta. Ho bagnato il pan di spagna con dello sciroppo di zucchero e farcito con gran parte della ganache. Ho decorato con altra ganache ( messa da parte in precedenza),  panna montata, gocce di caramello consentito e Chocoviar Venchi.

SAM_6912Ed ecco una foto della fetta. Buon pranzo della Domenica e un saluto alle mie amiche Cheffine!

SAM_6925

SAM_6947

La vostra Monica 🙂