Pizza con patate ( con farina Bezgluten)

Buongiorno. Ancora un volta pizza con patate, ma questa volta è cambiato il metodo di lievitazione.

Per il poolish:

100 gr di farina bezgluten

200 gr di acqua

1 cucchiaino raso di lievito secco

(Verso le 21…) In una ciotola, versiamo la farina e aggiungiamo a filo, per evitare la formazione di grumi, l’acqua nella quale avremo sciolto il lievito. Il composto così ottenuto dovrà fermentare fino al mattino seguente.

Nella ciotola del mixer (con fruste a spirale) aggiungiamo:

420 gr di farina (sono questi i soli grammi che avevo)

1 cucchiaio di olio evo

200 gr di acqua

Attiviamo il mixer a media velocità e dopo due minuti aggiungiamo tutto il poolish. Lasciamo lavorare il mixer ancora due minuti, aggiungiamo 1 cucchiaino raso di sale e continuiamo ad impastare per 5 minuti.  Ho ottenuto un composto cremoso che ho lasciato lievitare in una ciotola unta (dalle 8 e 30 del mattino fino alle 11 e 30 circa).

SAM_9609

 Verso le 11 e 30  (se avete tempo a disposizione potete lasciare lievitare ancora), ho versato l’impasto su di una spianatoia ricoperta di farina di riso,  ancora un po’ di farina sull’impasto, ho dato le pieghe, e steso (non troppo sottile), aiutandomi con un po’ di farina, l’impasto sulla leccarda del forno foderata di carta forno.

Lasciate lievitare ancora un’ora, condite con uno strato di formaggio filante oppure sottilette (dove potrete leggere “senza glutine”), uno strato sottile di patate tagliate a fettine non spesse. Condite con parmigiano, sale, rosmarino e un filo d ‘olio. Ho lasciato che cuocesse a 200 °C per 35/40 minuti, prima nella parte bassa del forno e poi nella parte alta. Per il mio forno questi minuti non sono tanti…se il vostro forno è più potente impegherà minor tempo, quindi controllate.

SAM_9622

SAM_9627

La vostra Monica 🙂

Sandwich o panini soffici

Buon venerdì e buon Gluten Free (Fri)Day. Oggi vi propongo una ricetta davvero semplice.

SAM_9509

La ricetta originale (glutinosa) è del blog Fables de Sucre. Un blog davvero bello e a dir poco raffinato conosciuto grazie alla mia amica Leonarda.

Alla ricetta originale ho apportato dei cambiamenti di lievitazione; ho preferito preparare una biga la sera precedente.

Ecco le dosi per  la biga da preparare la sera precedente:

50 gr di farina Mix B

50 gr di acqua + 3 cucchiai

3 gr di lievito di birra

 

Sciogliamo il lievito nell’acqua e otteniamo (mescolando l’acqua alla farina) una crema che lasceremo lievitare tutta la notte fuori dal frigo (ho scelto un contenitore in vetro con tappo). Il mattino seguente, nel mixer con fruste da impasto, versiamo:

150 gr di farina FibrePan Farmo

50 gr di farina Bezgluten

la biga

1 cucchiaio di zucchero

100 gr di latte a temperatura ambiente

 

Attiviamo il mixer e lasciamo impastare per qualche minuto. Aggiungiamo 5 gr di sale.

A filo e poco per volta, infine, 35 gr di olio di girasole e lasciamo lavorare il mixer ancora per 5 minuti a media velocità. Lasciamo riposare il composto per 30 minuti coperto da pellicola. Trascorsi questi minuti, versiamo sul piano di lavoro e, con l’aiuto di un pò di farina, formiamo delle palline (le ho posizionate sulla leccarda del forno, foderata con carta forno) di 40 gr ciascuno circa. Lasciamo lievitare fino al raddoppio (ricordate c’è pochissimo lievito, quindi avranno bisogno di circa 4 ore per lievitare).

SAM_9499

Accendete il forno a 180°C , spennellate i panini con latte e lasciate cuocere per 20 minuti. Panini morbidi e compatti. Da farcire sia con dolce che con salato.

SAM_9501

SAM_9502

SAM_9518

100GlutenFreeFriDay1

La vostra Monica 😉

Fette biscottate integrali

Buongiorno amici de La cucina di NiMo. Oggi vi presento le fette biscottate integrali.

Qualche settimana fa il blog PaneAmoreCeliachia  ha presentato queste meravigliose fette biscottate con grano saraceno. Ho voluto provare anche io, sostituendo la farina e usando Farina di Teff rossa al posto del grano saraceno.

SAM_9340

SAM_9343

Ecco gli ingredienti:

200 gr di farina universale per dolci e salati Bezgluten

60 gr di farina di teff Rossa del gruppo Lt Africa S.r.l.

40 gr di zucchero

3 gr di sale

6 gr di lievito di birra fresco

150 ml di acqua

1 cucchiaino abbondante di miele di acacia (io ho usato Miele di Acacia Andreini)

1 albume

2 cucchiai di olio di semi

Come prima cosa, sciogliamo il lievito e il miele nell’acqua a temperatura ambiente. Nella ciotola del mixer con fruste a spirale, ho versato le farine, lo zucchero, l’albume e ho attivato il mixer. Dopo pochi minuti ho aggiunto l’olio e infine il sale. Ho lasciato impastare per 4 minuti a media velocità, ottenendo un composto liscio e omogeneo.
Lasciamo riposare, nel forno spento, nella stessa ciotola, l’impasto per un’ora. Imburriamo uno stampo plumcake (8 x 20 cm come suggerisce Ellen). Versiamo l’impasto nello stampo e lasciamo lievitar due ore, fino a quando l’impasto non raggiunga il bordo dello stampo.
Prepariamo un emulsione con un tuorlo e due cucchiai di latte, spennelliamo il tutto e lasciamo cuocere in forno preriscaldato a 200°C per 40/45 minuti (io ho usato sfornatutto e ho terminato la cottura dopo 35 minuti).  Sformate le fette biscottate, poggiando su di una griglia e lasciate riposare tutta la notte coprendo con un canovaccio umido.
Stamattina, ho tagliato il pane a fette (a me piacciono spesse). Le ho posizionate sulla leccarda del forno, ricoperta di cartaforno. Lasciamo tostare in forno a 140° C per 45/50 minuti rigirando le fette dopo 20 minuti.
Lasciamo raffreddare le nostre fette biscottate integrali tenendo lo sportello del forno semiaperto.
SAM_9348
SAM_9360
La vostra Monica 😉

Scugnizzielli Napoletani

Il Gluten Free (fri)Day è ormai diventato un piacevole appuntamento settimanale. Cliccate qui per capire di cosa sto parlando! 🙂

Se vi parlassi degli Scugnizielli Napoletani?  Li ho notati per la prima volta, in una storica pizzeria napoletana, dove accompagnata dal mio “ammore”, ho pranzato dopo un esame universitario. Rappresentano un antipasto tipico napoletano. A Napoli l’antipasto può essere pericoloso per chi non è abituato a mangiar tanto. Un antipasto può esser pari ad un intero pranzo. Ritornando a noi, gli scugnizielli non sono altro che strisce di pasta di pizza, fritte e servite calde con pomodorini a tocchetti, olio sale e basilico.

SAM_9059

SAM_9066

Come se non bastasse, gli scugnizielli, possono essere serviti anche come dolcino finale……in versione cioccolattosa e non vi dico la bontà.

SAM_9052

Cosparsi di nutella e una spruzzata di zucchero a velo

SAM_9050

Mai assaggiati fuori casa, ma i miei sono proprio buoni e semplici da preparare. Mi sono innamorata degli impasti a lunga lievitazione, pochissimo lievito e leggerezza assicurata. L’altro ieri sera, erano circa le 22 e 30, riordinando la dispensa notai tanti pacchetti di farine aperte e quasi finite e quindi ho usato tre farine diverse. Potete sostituirle tranquillamente; un consiglio è quello di usare farine che non assorbono molto olio. Associate ad una farina umida, una farina che tende a seccare in cottura.

Non ho usato mixer o planetaria, solo una ciotola di vetro e una forchetta.

Nella ciotola di vetro ho versato ( dosi per 2 focaccine e due porzioni di scugnizielli)

50 gr di Preparato  per pane Senzaltro

140 gr di Farina Bezgluten 

140 gr di FibrePan Farmo

metà cucchiaino raso di sale

In un dosatore ho versato 240 ml di acqua e sciolto  9 gr di lievito di birra. Ho miscelato le farine e a filo ho versato l’acqua sempre mescolando, evitando la formazione di grumi. Aggiungiamo il sale e mescoliamo ancora per 5 minuti. Ho ottenuto una crema che ho coperto con pellicola (bucherellata) e ho lasciato lievitare in frigo, tutta la notte, nella parte meno fredda. Il mattino seguente, alle 7 e 30 circa, ho messo fuori dal frigo la ciotola e lasciato che lievitasse ancora fino alle 11 e 30. Su di un piano di lavoro, cosparso di farina, ho versato l’impasto, ancora un pò di farina in superficie  e ho dato le pieghe. Con un pò di impasto ho preparato una focaccina condita con olio, sale e rosmarino (ho lasciato che cuocesse a 200°C nello sfornatutto per 10 minuti), con l’impasto rimanente, con l’aiuto della spatola e di altra farina, ho formato gli scugnizielli e fritti in abbondante olio caldo, rigirandoli fino a doratura. Lasciate assorbire l’olio in eccesso e condite a piacere.

P.s. con questo impasto potete preparare anche solo le focaccine, morbide il giorno seguente.

SAM_9044

SAM_9071

100GlutenFreeFriDay1

La vostra Monica 😉

Panini con farina Bezgluten

Buon  pomeriggio. Avevo bisogno di pane e non avevo molta voglia di miscelare diverse farine. Guardate un pò cosa sono riuscita a sfornare in poche ore!

SAM_8407

500 gr di farina universale per dolci e salati Bezgluten 

400 ml di acqua a temperatura ambiente (va idratata molto perchè asciuga facilmente in cottura)

15 gr di lievito di birra fresco

1 cucchiaio di zucchero

1 cucchiaino di sale

Sciogliamo il lievito nell’acqua, aggiungiamo lo zucchero e mescoliamo. Nella ciotola del mixer, con fruste da impasto, versiamo la farina; aggiungiamo l’acqua (nella quale avremo sciolto il lievito) e attiviamo il mixer. Ho ottenuto un composto non duro, ma cremoso; a questo punto, aggiungiamo il sale e continuiamo ad impastare per 5 minuti a massima velocità. Ho poi versato in una ciotola unta e lasciato lievitare per 2 ore.

Ecco il risultato.

SAM_8405

Ho versato l’impasto su di una spianatoia, sulla quale ho versato della farina di mais e della farina di riso; con le mani bagnate e una spatola, ho formato dei panini. Ho lasciato cuocere in forno preriscaldato a 200°C per 35 minuti circa. Fate attenzione, perchè ogni forno è a sè. Il vostro potrebbe cuocerli in meno tempo (dovranno diventare dorati).

SAM_8412 SAM_8420

La vostra Monica 🙂

Ciabatte con Miele di Castagno

Buongiorno. Qui in provincia di Napoli il cielo è coperto, giornata molto umida con nebbia. 😦

La ricetta è di Un cuore di farina senza glutine…eccola! Non volendo però una pagnotta, ho deciso di preparare delle ciabatte con farina universale per dolci e salati Bezgluten.

SAM_7907

Ecco le dosi:

300 gr di acqua (a temperatura ambiente)

20 gr di olio evo

2 cucchiai rasi di miele di castagno (io ho usato miele di castagno del gruppo Andreini)

1 cucchiaio di zucchero di canna

9 gr di lievito di birra fresco (da sciogliere nell’acqua)

300 gr di farina Bezgluten

8 gr di sale (aggiunto dopo pochi minuti dall’inizio del programma)

Ho sciolto il lievito, il miele, l’olio e lo zucchero nell’acqua. Ho fatto sciogliere bene e versato nel contenitore pagnotta. Ho poi versato la farina e avviato il programma 2. Dopo tre minuti ho aggiunto il sale.

Ho preferito la doratura scura e ho selezionato lo stampo ciabatta. Al segnale di 10 bip ho versato l’impasto nei contenitori ciabatta imburrati e infarinati con farina di mais finissima. Ho, inoltre, come consiglia Un cuore di farina senza glutine, spennellato l’impasto con del latte; io l’ho fatto quando mancavano 40 minuti dalla fine (ovviamente tirando fuori il supporto dalla mdp). Potete usare anche altro miele, non a tutti piace il sapore. Era la prima volta che assaggiavo il miele di castagno… risultato?! Sapore davvero particolare e deciso… o piace o non piace, senza vie di mezzo. 🙂

SAM_7905

SAM_7920

La vostra Monica 🙂

Pan brioche con Farina Bezgluten

SAM_7461

460 gr di latte

18 gr di lievito di birra fresco

3 tuorli ( prima di versarli nel contenitore pagnotta, li ho  leggermente sbattuti con l’aiuto di un forchetta)

70 gr di burro ( molto morbido, ma non liquido)

80 gr di zucchero semolato

500 gr di farina Bezgluten  

5 gr di sale

L’obiettivo era quello di preparare un ottimo pan brioche che mi accompagnasse nella colazione. Ho, come primo esperimento, utilizzato farina Bezgluten . Una farina destinata alla preparazione di tutti i prodotti da forno sia dolci che salati. La farina Bezgluten inoltre, non contiene lattosio o derivati del latte…e non contiene uova.

Ma prepariamo il nostro bel pan brioche.  Ho portato tutti gli ingredienti a temperatura ambiente. Ho sciolto il lievito nel latte e inserito il tutto nel contenitore Pagnotta.

Dopo pochi istanti ho inserito gli ingredienti nell’ordine indicato. Ho preferito setacciare la farina prima di inserirla. Ho selezionato il programma 1, livello di doratura  Chiara e ho dato inizio alla lavorazione premendo il tasto Start. Dopo 2 ore  e 9 minuti il pan brioche sarà pronto. Lasciamo raffreddare su di una griglia. La sera ho assaggiato in compagnia della mia dolce metà, una fetta di pan brioche….il sapore del lievito era ben distinto…. forse perché ancora tiepido ( la farina non ha retrogusti strani)…..ma il giorno seguente…il sapore del lievito era sparito. Ho tagliato il pan brioche a fette e ne ho congelato la metà….. resta morbido il giorno seguente…. e con su la nutella……  SAM_7456SAM_7440

La vostra Monica 🙂

Torta di mele e yogurt bianco

Amici, oggi prepariamo una torta buonissima con mele golden e yogurt bianco. Una torta ottima a colazione come accompagnamento a una tazzona di latte e caffè caldo , ma anche buona a merenda.
Con le dosi indicate otterremo una gran bella torta per una famiglia numerosa come la mia, dove sorelle ormai “ maritate”, rubano fette dei miei dolci.
SAM_0318
Ingredienti per due torte  (diametro di 19 cm)
200 gr di burro
500 gr di farina Molino Dallagiovanna per pasta frolla
2 vasetti di yogurt bianco
2 uova
200 gr di zucchero
un pizzico di sale
3 cucchiaini rasi di lievito per dolci (per me Bezgluten– davvero comodo da usare, senza sprechi)
Per il ripieno:
6 mele golden
100 gr di zucchero di canna
scorza grattugiata di limone e arancia
un pizzico di vaniglia
zucchero a velo quanto basta
Iniziamo con lo sbucciare le nostre mele a fettine non troppo sottili,adagiamole in una scodella con lo zucchero e le scorze grattugiate di limone e arancia e vaniglia. Per evitare che le mele anneriscano, aggiungete qualche goccia di  succo di limone. 🙂
Prendiamo il nostro burro e lasciamolo ammorbidire a temperatura ambiente. In una capiente scodella mettiamo la nostra farina ( amici, usate la farina che più vi soddisfa. Io ho usato la bi-aglut da 500 gr, ma a breve proverò a mescolare due tipi diversi di farine naturalmente senza glutine), con il burro ammorbidito , lo zucchero, un pizzico di sale, i due vasetti di yogurt , le uova e per finire il lievito. Impastare il tutto e lasciar riposare per 30 minuti in frigo. Trascorso il tempo necessario al riposo, riprendiamo l’impasto , dividiamolo in due parti uguali.
SAM_0308
SAM_0310
Imburriamo e infariniamo ben benino una tortiera. Con il mattarello stendiamo un primo strato di frolla allo yogurt, dello spessore di 1 cm circa; i bordi invece, devono essere alti 1 cm. Riprendiamo le mele che avevamo già tagliato e posizioniamole una ad una sulla nostra frolla.
SAM_0312
Su della carta da forno, stendere l’altra metà di impasto e ricoprire le mele. Lasciare cuocere in forno preriscaldato a 180°C per circa  50/60 minuti, la frolla deve dorare. A cottura ultimata, quando è ancora bollente spolverizziamo con dello zucchero a velo….. Va divorata tiepida…..e non bollente …
La vostra Monica 😉