Pancake in compagnia

Invitata a cena a casa di amici… e io penso già al dolce.

Amici felici di cedermi la postazione per preparare la cena. Dopo un piatto di spaghetti con pomodorini datterini, melanzane sott’olio e friggitelli preparati dalla Grande Mary… eccoci al dolce… i pancake. Ho preparato l’impasto a casa mia e aggiunto al momento il lievito in polvere. Volevo prepararli con farine naturali… ma ho preferito la Bi-aglut perchè il padrone di casa ha dei gusti difficili e la farina di riso… ha un sapore unico e deciso.

Ecco gli ingredienti ( dosi per 9 pancake)

280 gr di farina Bi aglut (formato da 1 kg)

300 ml di latte : 200 ml Latte di Mandorla Fabbri e 100 ml latte

30 gr di burro sciolto a bagnomaria

1 cucchiaio di zucchero

1 pizzico di sale

1 cucchiaio di Lievito San Martino

2 uova

Iniziamo con lo sbattere le uova a mano per 3 minuti circa, aggiungiamo sempre sbattendo il latte e il burro raffreddato. Misceliamo la farina, il cucchiaio di zucchero, il sale e il lievito (io ho aggiunto il lievito poco prima di cuocerli). Alla farina, aggiungiamo a filo le uova e mescoliamo bene per evitare che si formino grumi. Il risultato sarà un composto cremoso. A questo punto, abbiamo bisogno di una bella piastra antiaderente che faremo riscaldare benissimo.

Versiamo un mestolo circa di impasto che si allargherà da solo. Quando vedrete in superficie delle bollicine (dopo 2 minuti circa) rigirate il pancake e lasciate cuocere altri due minuti.

SAM_8641 SAM_8640

Ed ora avete bisogno di crema di nocciole ( io Rigoni di Asiago), Mini Topping Fabbri al caramello e sciroppo d’acero, Zucchero a Velo  San Martino e una nuova iscrizione in palestra… 😀

SAM_8646

SAM_8643

* I confettini colorati sono del gruppo Lo conte con scritta senza glutine sul lato. Attenzione perchè non tutti sono consentiti.

La vostra Monica 🙂

Annunci

Torta Tiramisù

Buona Domenica Amici. Ancora pioggia questa mattina e perché non migliorare il nostro umore con una bella fetta di Torta Tiramisù?

SAM_8291

Ecco come fare. Ho preparato un Pan di Spagna di 4 uova, 120 gr di zucchero semolato, 120 gr di farina Bi-aglut Sfornagusto, 1/2 bustina di lievito per dolci (io conad con scritta senza glutine). Ho seguito sempre lo stesso procedimento. Ho montato le uova con lo zucchero fino ad ottenere un composto chiaro e spumoso, al quale andremo ad aggiungere la farina e il lievito setacciati, mescolando sempre dal basso verso l’alto. Ho lasciato cuocere in forno preriscaldato a 180 °C per 45 minuti… prova stecchino. Lasciamo raffreddare. Prepariamo, intanto, la crema:

500 gr di mascarpone

4 uova

100 gr di zucchero

4 cucchiai di marsala superiore secco

1 bustina di vanillina consentita o 1 cucchiaino di essenza di vaniglia

Separiamo i tuorli dagli albumi. Montiamo a neve ferma gli albumi e conserviamoli in frigo. Prendiamo i rossi e montiamoli con lo zucchero… anche questi dovranno diventare chiari e spumosi… e, a quel punto, aggiungere il mascarpone e montare altri 4 minuti. Aggiungiamo la vanillina e il marsala… mescoliamo e aggiungiamo, sempre mescolando dal basso verso l’alto, gli albumi. Ho ottenuto così un composto omogeneo e spumoso… molto buono e saporito.

Per la bagna:

1 tazza di acqua calda

2 cucchiai di caffè solubile consentito (ho usato nescafè classic con scritta senza glutine)

2 cucchiai di marsala

Sciogliamo il caffè nell’acqua calda, aggiungendo il marsala. Non ho aggiunto zucchero.

SAM_8273

Componiamo il nostro bel tiramisù. Usiamo lo stampo a cerniera nel quale abbiamo preparato il nostro pan di spagna. Possiamo rivestirlo con pellicola trasparente in modo da facilitare l’impiattamento. Ho diviso il pan di spagna in tre dischi. Ho bagnato leggermente i dischi e composto con la crema. Sull’ultimo disco, abbondiamo con la crema e una spolverata di cacao amaro consentito (io perugina con scritta senza glutine). Lasciamo riposare in frigo; sarebbe meglio preparare la torta tiramisù il giorno prima. Ho decorato con savoiardi del gruppo Senz’altro, ciuffetti di panna e chicchi di caffè di cioccolato (lo conte con scritta senza glutine).

SAM_8272

SAM_8285

La vostra Monica 🙂

Gnocchi

Buongiorno. Un bel temporale mi ha svegliato questa mattina e una temperatura più fresca finalmente accompagnerà le nostre giornate. Sabato scorso, per pranzo, ho preparato degli gnocchi di patate. Mi son divertita inoltre, a filmare la lavorazione. Devo migliorare molte cose, ma come primo video credo possa andar bene.

Ecco gli ingredienti per 2 porzioni

240 gr di patate bollite e schiacciate

1/2 cucchiaino raso di sale

un pizzico di noce moscata

1 uovo

circa 170 gr di farina Bi-Aglut ( confezione da 1kg, le vostre patate potrebbero assorbire più o meno farina )

In una ciotola ho schiacciato le patate bollite tiepide, ho aggiunto il sale, la noce moscata, la farina e al centro l’uovo intero…ho lavorato velocemente fino ad ottenere un composto compatto ma morbido.

SAM_8078

Guardate il video per la lavorazione.

musica Max Gazze/ Sotto casa

SAM_8083

Per la cottura basterà versarli in abbondante acqua salata (quando avrà raggiunto l’ebollizione), e scolarli quando saliranno a galla. Possiamo preparare il condimento che più ci piace..anche semplicemente con burro e salvia.

SAM_8092

La vostra Monica 🙂

Ciabatte al mix omega

Buon pomeriggio amici!

SAM_7107

Che ne dite di preparare delle ciabatte al mix omega con la nostra bellissima Zero-Glu Imetec? Ecco la ricetta:

300 gr di acqua

300 gr di farina Bi-aglut sfornagusto (confezione da 1 kg)

8 gr di lievito fresco

30 gr di olio evo

10 gr di sale

4 cucchiai di mix omega Nutrifree

Inseriamo l’acqua , nella quale avremo  sciolto il lievito, nel contenitore pagnotta; aggiungiamo l’olio extra vergine di oliva e la farina. Selezionare il programma 2 , lo stampo (ciabatta) e  il livello di doratura che desideriamo, a questo punto tasto Start.

Dopo pochi secondi ho aggiunto il sale e 2 cucchiai di mix omega. Dopo 1 ora e 16 minuti, al segnale di 10 bip, ho trasferito l’impasto a cucchiaiate negli stampi ciabatta, leggermente unti e se desiderate, infarinati con farina di mais finissima.

Spolverizziamo, per rendere il tutto più sfizioso,  la superficie delle ciabatte con gli altri due cucchiai di mix omega.  Appoggiamo  gli accessori nel supporto, inseriamo nella macchina e via con il ditino sul tasto Menù. A cottura ultimata lasciamo raffreddare su di una griglia e buon appetito. Ho usato la farina in questione per capirne la resa con la mdp. Se consumate in giornata, sono davvero delle ottime ciabatte, croccanti e saporite. Il giorno seguente erano già un pò asciutte..ma niente paura..le ho tostate ( riprendono la morbidezza) e assaporate con delle ottime lenticchie…

SAM_7124

La vostra Monica 🙂

 

Torta Capri

Buongiorno gente. Sono qui a scrivere la ricetta di una torta preparata ieri. Un’amica, mi ha chiesto di preparare un dolce secco senza glutine, che potesse arrivare in buone condizioni a Milano. Io vivo in Campania, speriamo sopravviva al viaggio in treno e al trasporto in sé.

Se una vostra amica vi regalasse un dolce senza glutine, di produzione casalinga, non vorreste vi fossero indicati tutti gli ingredienti usati ? Io si! Preferisco non mangiare quando ho un dubbio, visto che poi sto subito male. Ho scritto quindi, una lettera di accompagnamento a questa torta ahahahah :-), con tutti gli ingredienti usati, ovviamente le ho anche scritto che avrebbe potuto trovare qui la ricetta e che sono celiaca da un bel pò, questo dovrebbe tranquillizzarla.

Dopo aver scritto una bella presentazione, eccovi la ricetta. Premessa, posterò solo la foto della torta per intero. Non ho potuto fotografare la fetta. Aggiungerò poi la foto qualora dovesse inviarmela.

SAM_6470

Bella vero?

100 gr di amido di mais *

70 gr di farina ( per evitare si sbriciolasse troppo, non ho usato la farina di riso, ma la farina Biaglut, formato da 1 kg)

70 gr di burro

4 uova

170 gr di cioccolato fondente*

1 bustina di lievito per dolci*

250 gr di farina di mandorle (ho usato la  Loconte con scritta senza glutine)

zucchero a velo per decorare*

La ricetta non prevede lo zucchero nell’impasto perchè nel preparato a base di farina di mandorle è già presente lo zucchero.

Come prima cosa, sciogliamo a bagnomaria il burro, e il cioccolato fondente separatamente e lasciamo raffreddare.

Separiamo i tuorli dagli albumi e montiamo questi ultimi a neve ferma. In una ciotola, mescoliamo la farina di mandorle con l’amido di mais e la farina (setacciati). Misceliamole bene, devono sparire tutti i grumi della farina di mandorle. Aggiungiamo i rossi leggermente sbattuti, il cioccolato fondente fuso e continuiamo a mescolare. Ho usato in questo passaggio lo sbattitore con fruste per impastare. A questo punto, aggiungiamo il lievito setacciato e quando si è ben incorporato, ho inserito a cucchiaiate gli albumi, mescolando dal basso verso l’alto per non smontarli. Ho foderato uno stampo con carta da forno, e infornato a 160° C per 50 minuti circa. La ricetta prevedeva una cottura di 30 minuti, ma la mia torta non era pronta trascorso quel tempo, era ancora liquida al centro (grazie al mio forno).  Quindi, fidarsi e bene, non fidarsi è meglio, hihihih!

SAM_6464

Un saluto alle mie nuove amiche cheffine pazzerelle. Un caloroso abbraccio. Scappo a preparare il pane.

La vostra Monica 🙂

* Prodotti a rischio, usiamo il prontuario, se è arrivato nelle nostre case, oppure prodotti con scritta senza glutine.

image_1367400707256810

Direttamente da Milano, la fetta della Torta Capri. Grazie Enza.

Torta di compleanno con crema diplomatica.

Buongiorno amici miei. Scusate l’assenza, ma sono stata molto impegnata. Domenica scorsa, 14 aprile, il mio secondo nipotino Nicola ha compiuto ben cinque anni. A questo punto, Zia Monica ha voluto preparargli una bella torta. Ho pensato infatti di preparare una torta rettangolare e, da questa, ricavare un 5.

SAM_6331

Eccola!

Ecco gli ingredienti per il Pan di Spagna

8 uova

200 gr di farina ( ho usato la Biaglut formato da 1 kg)

200 gr di zucchero

1 bustina di lievito per dolci *

Teglia rettangolare imburrata e infarinata ( 20 cm x 30 cm)

Ho montato a neve fermissima le chiare d’uovo e le ho messe in frigo. Sbattiamo i tuorli con lo zucchero ben bene.  Fatto? Incorporiamo  gli albumi nei tuorli, un po’ alla volta, e aggiungiamo la farina e il lievito setacciati. Mescoliamo dal basso verso l’alto per evitare che l’impasto si smonti. Possiamo aggiungere anche della scorza di limone grattugiata o della vaniglia se preferite. Versiamo il composto nella nostra teglia e lasciamo cuocere in forno preriscaldato a 180 °C per 45 minuti circa. Lasciamo raffreddare.

SAM_6305                            SAM_6307

Non temete, la parte mancante è stata eliminata in poco tempo.

Quando il nostro Pan sarà in cottura, prepariamo la nostra bella crema:

3 tuorli

3 cucchiai di zucchero

3 cucchiai di farina di riso *

250 ml di latte

una bacca di vaniglia

Da aggiungere quando la crema si sarà raffreddata:

250 ml di panna da montare * ( per la crema)

250 ml circa di panna da montare* per le decorazioni

Pasta di zucchero colorata*

Ho deciso di farcire questo Pan di Spagna con della crema diplomatica, dalla consistenza leggera. La si ottiene, mescolando la crema pasticcera, con della panna montata.

Per la crema, ho lavorato con lo zucchero i tuorli in una terrina, e quando diventano chiari aggiungiamo la farina, rimescoliamo. Nel frattempo, ho messo il latte (con la polpa della bacca di vaniglia) in un pentolino a fuoco dolce, deve raggiungere una temperatura giusta, calda ma non bollente, in questo modo la nostra crema sarà pronta in minor tempo. Riprendiamo i tuorli e versiamo  il latte caldo un po’ alla volta. Lasciamo rapprendere la nostra crema a fuoco dolce mescolando continuamente. Lasciamo raffreddare anche questa delizia 🙂

Quindi montiamo la nostra panna  e la aggiungiamo delicatamente alla crema fredda. Ho bagnato il Pan di Spagna, con dello sciroppo di zucchero (acqua e zucchero lasciati bollire). Ho tagliato la torta in orizzontale e l’ho farcita, ho messo su l’altra metà e ricoperta di panna. Per le decorazioni mi sono divertita tantissimo. Ho, con  della pasta di zucchero, formato delle lettere (lasciate asciugare in frigo), e riprodotto il nome di mio nipote ( lettere tenute su con degli stecchini). Inoltre, è bene raccontarvi, che il piccoletto è un fan di Piero Pelù e ho, quindi, sempre con la pasta di zucchero, colorata, riprodotto il famoso cuore con le corna simbolo dei Litfiba.

* Prodotti presenti in prontuario Aic o con scritta “senza glutine”

SAM_6324

La vostra Monica 🙂

Panini “Tortano Napoletano”

Buon pomeriggio! Quanti panini sono riuscita  a mangiare durante il pranzo? Ben tre, che vergogna! Volete assaggiare? Ecco come prepararli:

SAM_6225

Buonissimi!

Ingredienti

300 gr di acqua

9 gr di lievito fresco

250 gr di farina BiAglut ( per pane e paste lievitate)

50 gr di farina FibrePan farmo  http://www.farmo.com/IT/index.php/mix/fibrepan

1 cucchiaino di strutto  (ho usato Casa Modena – con scritta senza glutine)

7 gr di sale

Mettiamo in azione la nostra Zero-Glu. Vi ricordo che tutte le lavorazioni dovranno avere inizio nello stampo Pagnotta, sarà poi la Z-G, ad avvisarci quando trasferire l’impasto negli stampi selezionati. Introduciamo tutti gli ingredienti come nell’ordine indicato sopra e Start. 🙂

Al bip aggiungiamo:

80 gr di salame a cubetti consentito*

80 gr di filetto di capocollo a cubetti consentito*

100 gr di parmigiano grattugiato

Un pizzico di pepe

* Controlliamo il prontuario Aic.

Selezioniamo il programma 2, il livello di doratura medio, e lo stampo panini. Nello stampo pagnotta inseriamo il lievito sciolto in acqua ( il ricettario consiglia di inserire il lievito sbriciolato, io preferisco scioglierlo in precedenza nell’acqua) e dopo pochi secondi inseriamo le due farine, lo strutto e attivare la macchina con il tasto Start.  Al bip, inseriamo  gli ingredienti restanti.

Dopo 1 ora e 16 minuti, al segnale della macchina di 10 bip  ho trasferito, a cucchiaiate, l’impasto nello stampo panini, che ho precedentemente spennellato con poco strutto.

Appoggiamo gli accessori nel supporto e premiamo il tasto menù.  Attendiamo con ansia la fine del programma e lasciamo raffreddare i panini su di una gratella. Lasciamoli raffreddare….giù quelle mani, bollenti non sono gustosi da consumare.:-)

SAM_6228La vostra Monica 🙂