Pizzette

Buonasera a tutti. Ho per voi tante ricette e piano piano le pubblicherò tutte. Per iniziare, vi propongo la ricetta di gustose pizzette. Avevo in dispensa il preparato per pizza Senzaltro e ho deciso quindi di usarlo.

Eccole… carine vero?!

1A

Vorrei sempre ricordarvi che le dosi d’acqua sono proporzionate alla tipologia di farina. Ogni farina assorbe liquidi in modo diverso; questo dipende dalla loro composizione.

500 gr di preparato per pizza Senzaltro

360 ml di acqua nella quale avremo sciolto 8 gr di lievito di birra fresco

un cucchiaino raso di sale

due cucchiai di olio evo

Nella ciotola del mixer, setacciamo la farina. A filo, versiamo l’acqua  (nella quale avremo sciolto il lievito) e attiviamo il mixer a media velocità. Aggiungiamo l’olio e per finire il sale. Lasciamo lavorare pochi minuti il mixer, versiamo poi tutto sulla spianatoia e con un po’ di farina di spolvero rendere l’impasto liscio e omogeneo. Ho, questa volta, steso l’impasto (su carta forno) con il mattarello, portandolo ad uno spessore di mezzo cm: aiutatevi con poca farina. Lasciate lievitare per circa 5 ore. Io mi sono organizzata impastando subito dopo pranzo per avere poi l’impasto lievitato per le 19 circa. L’impasto non lieviterà eccessivamente, ma lieviterà. Con un coppapasta tondo, oppure con un bicchiere o altro utensile tondo, rintagliate le pizzette.

2

Condite a piacere e lasciate cuocere sulla leccarda del forno ricoperta di carta forno per 20 minuti circa a 180°-200° prima nella parte bassa del forno e poi nella parte alta. Negli ultimi minuti potete aggiungere formaggio filante e… buona cena. Sono morbide e gustose.  😉

4

Annunci

Pizza con patate ( con farina Bezgluten)

Buongiorno. Ancora un volta pizza con patate, ma questa volta è cambiato il metodo di lievitazione.

Per il poolish:

100 gr di farina bezgluten

200 gr di acqua

1 cucchiaino raso di lievito secco

(Verso le 21…) In una ciotola, versiamo la farina e aggiungiamo a filo, per evitare la formazione di grumi, l’acqua nella quale avremo sciolto il lievito. Il composto così ottenuto dovrà fermentare fino al mattino seguente.

Nella ciotola del mixer (con fruste a spirale) aggiungiamo:

420 gr di farina (sono questi i soli grammi che avevo)

1 cucchiaio di olio evo

200 gr di acqua

Attiviamo il mixer a media velocità e dopo due minuti aggiungiamo tutto il poolish. Lasciamo lavorare il mixer ancora due minuti, aggiungiamo 1 cucchiaino raso di sale e continuiamo ad impastare per 5 minuti.  Ho ottenuto un composto cremoso che ho lasciato lievitare in una ciotola unta (dalle 8 e 30 del mattino fino alle 11 e 30 circa).

SAM_9609

 Verso le 11 e 30  (se avete tempo a disposizione potete lasciare lievitare ancora), ho versato l’impasto su di una spianatoia ricoperta di farina di riso,  ancora un po’ di farina sull’impasto, ho dato le pieghe, e steso (non troppo sottile), aiutandomi con un po’ di farina, l’impasto sulla leccarda del forno foderata di carta forno.

Lasciate lievitare ancora un’ora, condite con uno strato di formaggio filante oppure sottilette (dove potrete leggere “senza glutine”), uno strato sottile di patate tagliate a fettine non spesse. Condite con parmigiano, sale, rosmarino e un filo d ‘olio. Ho lasciato che cuocesse a 200 °C per 35/40 minuti, prima nella parte bassa del forno e poi nella parte alta. Per il mio forno questi minuti non sono tanti…se il vostro forno è più potente impegherà minor tempo, quindi controllate.

SAM_9622

SAM_9627

La vostra Monica 🙂

Pizza marinara..lunga lievitazione

Perchè come disse una mia cara amica” le pizze in due ore non si preparano”. Ed ecco allora una pizza con quasi 24 ore di lievitazione. Sono partita da una ricetta di Cristina Basso, cambiando farina.

SAM_8939

Ho usato la farina FibrePan Farmo, nota anche per il suo sapore deciso. Sapete cosa vi dico? Quel sapore deciso, con queste ore di lievitazione, è diminuito dell’80%. Intorno alle 12 e 30 di qualche giorno fa,  ho preparato un lievitino con 75 gr di farina FibrePan Farmo, 75 gr d acqua e 6 gr di lievito. Ho ottenuto una crema che ho lasciato lievitare 4 ore.

Nella ciotola del mixer, con fruste a spirale, ho versato 200 gr di farina FibrePan Farmo, aggiunto il preimpasto e attivato il tutto. Aggiunto a filo 200 gr di acqua e dopo pochi secondi  1 cucchiaino di sale. Ho lasciato impastare per 5 minuti abbondanti. In una ciotola di vetro unta, ho versato l’impasto e coperto con pellicola trasparente. Conservato in frigo nella parte meno fredda, quella in alto, e ha lievitato tutta la notte.

Di buon mattino ho fatto scivolare l’impasto sulla spianatoia ben infarinata; un’altra spolverata sopra l’impasto e ho dato le pieghe. Dopo questa operazione ho foderato uno stampo rettangolare ( 25 cm * 29cm ) con carta forno, delicatamente ho steso l’impasto della mia morbidissima pizza. Sono uscita (lasciando la pizza in frigo) e infornato alle 12 e 30. Condito con pomodorini tagliati a cubetti, aglio tritato, olio, sale e un pizzichino di origano :-). Ho lasciato che cuocesse nello sfornatutto delonghi a 200 ° C, prima nella parte bassa e poi nella parte alta. Ha impiegato 30 minuti esatti. Ma ogni forno è a sè.

SAM_8937SAM_8936

La vostra Monica 🙂

Scugnizzielli Napoletani

Il Gluten Free (fri)Day è ormai diventato un piacevole appuntamento settimanale. Cliccate qui per capire di cosa sto parlando! 🙂

Se vi parlassi degli Scugnizielli Napoletani?  Li ho notati per la prima volta, in una storica pizzeria napoletana, dove accompagnata dal mio “ammore”, ho pranzato dopo un esame universitario. Rappresentano un antipasto tipico napoletano. A Napoli l’antipasto può essere pericoloso per chi non è abituato a mangiar tanto. Un antipasto può esser pari ad un intero pranzo. Ritornando a noi, gli scugnizielli non sono altro che strisce di pasta di pizza, fritte e servite calde con pomodorini a tocchetti, olio sale e basilico.

SAM_9059

SAM_9066

Come se non bastasse, gli scugnizielli, possono essere serviti anche come dolcino finale……in versione cioccolattosa e non vi dico la bontà.

SAM_9052

Cosparsi di nutella e una spruzzata di zucchero a velo

SAM_9050

Mai assaggiati fuori casa, ma i miei sono proprio buoni e semplici da preparare. Mi sono innamorata degli impasti a lunga lievitazione, pochissimo lievito e leggerezza assicurata. L’altro ieri sera, erano circa le 22 e 30, riordinando la dispensa notai tanti pacchetti di farine aperte e quasi finite e quindi ho usato tre farine diverse. Potete sostituirle tranquillamente; un consiglio è quello di usare farine che non assorbono molto olio. Associate ad una farina umida, una farina che tende a seccare in cottura.

Non ho usato mixer o planetaria, solo una ciotola di vetro e una forchetta.

Nella ciotola di vetro ho versato ( dosi per 2 focaccine e due porzioni di scugnizielli)

50 gr di Preparato  per pane Senzaltro

140 gr di Farina Bezgluten 

140 gr di FibrePan Farmo

metà cucchiaino raso di sale

In un dosatore ho versato 240 ml di acqua e sciolto  9 gr di lievito di birra. Ho miscelato le farine e a filo ho versato l’acqua sempre mescolando, evitando la formazione di grumi. Aggiungiamo il sale e mescoliamo ancora per 5 minuti. Ho ottenuto una crema che ho coperto con pellicola (bucherellata) e ho lasciato lievitare in frigo, tutta la notte, nella parte meno fredda. Il mattino seguente, alle 7 e 30 circa, ho messo fuori dal frigo la ciotola e lasciato che lievitasse ancora fino alle 11 e 30. Su di un piano di lavoro, cosparso di farina, ho versato l’impasto, ancora un pò di farina in superficie  e ho dato le pieghe. Con un pò di impasto ho preparato una focaccina condita con olio, sale e rosmarino (ho lasciato che cuocesse a 200°C nello sfornatutto per 10 minuti), con l’impasto rimanente, con l’aiuto della spatola e di altra farina, ho formato gli scugnizielli e fritti in abbondante olio caldo, rigirandoli fino a doratura. Lasciate assorbire l’olio in eccesso e condite a piacere.

P.s. con questo impasto potete preparare anche solo le focaccine, morbide il giorno seguente.

SAM_9044

SAM_9071

100GlutenFreeFriDay1

La vostra Monica 😉

Rotolo farcito con provola e friarielli

Buongiorno. Cosa preparare di buono per una serata tra amici? Un bel rotolone con friarielli e provola.

Mia madre aveva lessato dei friarielli ed io, non contenta, li ho insaporiti soffriggendoli per 5 minuti in padella con olio, aglio, peperoncino. Avevo inoltre della provola (circa 400 gr tagliata a dadini). Ed ecco l’idea… La ricetta è di Rita T., glutinosa al mille per mille perchè preparata con manitoba, ma io l’ho sglutinata.

400 gr di farina Fibrepan Farmo (più una spolverata per il piano)

35 gr di olio evo

100 gr di acqua

80 gr di latte

20 gr di lievito di birra fresco

1 uovo

1 cucchiaio raso di zucchero

10 gr di sale

Nella ciotola dell’impastatrice o del mixer con fruste da impasto, versiamo la farina. In un bicchiere versiamo l’acqua ed il latte, e sciogliamoci il lievito, aggiungiamo lo zucchero. Attiviamo il mixer aggiungendo, poco alla volta, i liquidi alla farina. Aggiungiamo, sempre mescolando, l’uovo, l’olio e, infine, il sale. Lasciamo impastare per 5 minuti. Ho mantenuto l’impasto morbido. L’ho versato su di una spianatoia e con l’aiuto di un po’ di farina ho appallottolato e lasciato lievitare per 90 minuti.

SAM_8356Trascorsi i 90 minuti ho, su di una spianatoia, steso la pasta con il mattarello (senza reimpastare e con spessore di mezzo cm).

SAM_8363

Per facilitare l’operazione potete stendere l’impasto su carta da forno. Vi aiuterà ad arrotolare

Ho farcito con friarielli tagliuzzati, provola a dadini, una manciata di parmigiano grattugiato. Ho arrotolato dalla base del rettangolo (fate pressione sui bordi per evitare che l’interno fuoriesca) e lasciato lievitare per altri 30 minuti.

SAM_8365

Ho spennellato la superficie del rotolone con acqua e olio, e ho ripetuto l’operazione a metà cottura.

Lasciamo cuocere in forno preriscaldato a 170°C per 40 minuti, fino a doratura.

SAM_8374 SAM_8377

Buon appetito.

La vostra Monica 🙂

Lievito madre

Buon pomeriggio. Il mio Lievito madre….qualche giorno fa è nato.

1374537_10201493187145540_174282669_n

Ho seguito la ricetta di Un cuore di farina senza glutine  (cliccando sul link troverete ben descritto tutto il procedimento da seguire)

Ho usato farine del gruppo Farabella, farina di riso e farina di mais. 

Sono molto sottili, quindi ottime per il lievito madre.

Ho preparato una bella pagnotta di pane ( sempre seguendo alla lettera la ricetta di Un cuore di farina senza glutine)

20131013_183953

20131013_184042 (1)

Ecco l’interno

e poi, con 200 gr di  lievito madre non rinfrescato, 370 gr circa di farina Farmo Fibrepan , metà cucchiaino di sale, 1 cucchiaio di olio, e acqua quanto basta per  ottenere un  impasto omogeneo e morbido…ho preparato delle pizzette (che ho lasciato lievitare per sei ore- 3 ore il panetto intero e altre 3 ore dopo aver formato le pizzette).  Fornetto preriscaldato a 180°C per 5 minuti

SAM_7958

SAM_7968

Pizzetta con crema di nocciole

SAM_7972

Pizzetta margherita

La vostra Monica 🙂

 

Pizza con pancetta, rucola e scaglie di parmigiano

Buon pomeriggio. Quest’oggi vi propongo una pizza buonissima preparata con farina senza glutine del gruppo Le 5 Stagioni.

SAM_7473

Gli ingredienti del semilavorato per la preparazione della pizza sono: Farina di riso, amido di mais, fecola di patate, destrosio, sale, farina di semi di guar, fibra vegetale, emulsionante E471, addensante E464, agente lievitante E576.

E’ una farina che assorbe molta acqua e incontra delle difficoltà nella lievitazione. Anche se negli ingredienti è presente l’agente lievitante E576, ho comunque aggiunto del lievito di birra ( dietro gentilissimo consiglio della grande Olga B.)

SAM_7471

500 gr di farina

15 gr di lievito di birra + 1 cucchiaio di zucchero

360/380 gr di acqua..controllate l’impasto man mano che si aggiunge acqua (scusate se non vi fornisco una quantità esatta di acqua..ma con 3 nipoti in cucina dovevo essere veloce)

1 cucchiaino raso di sale ( preferisco non esagerare)

1 cucchiaio di olio evo

Preso il mio bel mixer con fruste da impasto. Ho sciolto il lievito in metà quantità d ‘acqua aggiungendo un cucchiaio raso di zucchero per attivare la lievitazione. Ho versato la farina nella ciotola del mixer e aggiunto l’acqua con il lievito sciolto. Attiviamo il mixer e pian piano versiamo l’acqua, l’olio e infine il sale ( controllate se ha bisogno di altra acqua). Lasciamo impastare per 5 minuti.  Versiamo l’impasto su di un piano e lavoriamolo delicatamente aiutandoci con altra farina (ho preferito mantenere l’impasto morbido proprio per non rendere difficile  la lievitazione). Ho deciso inoltre, di stendere la pasta su carta forno e successivamente lasciarla lievitare per almeno 2 ore… non lievita molto ..ma è comunque buona. Ho condito con passata di pomodoro..olio..sale..basilico…cubetti di pancetta consentiti ( da inserire a metà cottura),  foglie di rucola e scaglie di parmigiano ( da inserire a forno spento).  Forno a 200 °C per circa 35 minuti.. controllate la cottura perché purtroppo il mio forno è debole.

SAM_7468

La vostra Monica 🙂

Torta rustica ad impasto molle di Tania R.

Buon sabato! Anche io ieri sera,  ho ceduto alla tentazione di preparare questa gustosa torta rustica. La ricetta è di Tania Senza glutine.  Ho preferito usare anche io la Bi-Aglut Sfornagusto, giusto per capire l’impasto, ma sono intenzionata a sperimentare con altre farine. Ho scelto una versione vegetariana, in modo da poterla offrire anche al mio fidanzato che non consuma carne. Eccola

SAM_7140

300 gr di farina Bi-aglut sfornagusto

16 gr di lievito di birra fresco

200 gr di latte tiepido

3 uova

80 gr di olio di semi di mais

metà cucchiaino raso di sale

per condire ho usato pomodorini datterini tagliati a cubetti

provola a cubetti ( o anche mozzarella)

abbondante basilico fresco ( che amo)

una spolverata di parmigiano

Ho sciolto il lievito nel latte appena tiepido. Ho sbattuto le uova con l’olio e il sale ( con il mixer ), ho aggiunto la farina e continuando a impastare, ho aggiunto il latte .

L’impasto, cosi come ci insegna la nostra amica Tania senza glutine deve essere molliccio.  In una teglia rotonda, ho steso su di un foglio di carta forno, metà dell’impasto. Mi sono aiutata con un cucchiaio bagnato in acqua. Ho poi condito.

SAM_7117

e ricoperto con altro impasto. Lasciamo lievitare per circa un’ora. Dipende molto dal clima, io ho infornato dopo 40 minuti di lievitazione. 🙂

SAM_7130

Ho lasciato cuocere in forno preriscaldato, per 40 minuti ( il mio forno è debole) a 180 °C.

SAM_7138Grazie a Tania.

La vostra Monica 🙂

Pizza patate e formaggio con Fibrepan Farmo

Vi ricordate della pizza con patate  e formaggio filante? Ieri sera ho preparato la stessa pizza con farina Fibrepan Farmo.
SAM_6899 Volevo preparare una pizza solo per due persone ( porzioni abbondanti hihihi 🙂 ), ho usato quindi

500 gr di farina Fibrepan Farmo

350 ml circa di acqua

11 gr di lievito di birra  fresco

1 cucchiaio di olio

metà cucchiaino di sale

Ho sciolto il lievito nell’acqua. In una ciotola ho versato la farina, l’olio e il lievito sciolto nell’acqua; ho mescolato. Dopo pochi secondi ho aggiunto il sale. Ho impastato fino ad ottenere un impasto non troppo duro, anzi deve essere morbido.

SAM_6894

 Lasciamo lievitare l’impasto per circa 40 minuti ( nel frattempo tagliate 4 piccole patate a fettine sottili e lasciatele in acqua). Stendiamo, con le mani, l’impasto in una teglia rettangolare unta d’olio. Ho fatto un primo strato di sottilette ( 4 ), poi uno strato di patate , formaggio grattugiato quanto basta, sale, pepe, rosmarino e un filo abbondante d’olio evo. Ho lasciato cuocere a 180 ° C per 45/50 minuti. Il mio forno sta perdendo colpi, quindi ha impiegato più tempo del previsto, anche perché ho preferito una pizza più alta. Voi controllate la cottura desiderata.

                                                          SAM_6906

La vostra Monica 🙂

Pizza con pomodorini e parmigiana di melanzane

Buona domenica! Per me la pizza è sacra. Io? Mangerei pizza anche a colazione.

Mi viene spesso chiesto: <<Hai fame (domanda retorica perchè ho quasi sempre fame…di pizza)?

Ed io :<< certo che ho fame>>

<<E cosa vorresti mangiare?>>

<<PIZZA>>!

Quando poi mi trovo in pizzeria e la pizza sg è ottima…bhè, arrivo a mangiarne anche due! 🙂

Ieri pomeriggio ho preparato tante cose buone per la cena. Ho, questa volta, provato a pizzare con Farabella preparato per pane pizza.

Ecco il risultato

SAM_6742

Ho, come prima volta, seguito alla lettera la ricetta riportata sulla confezione. Ho sciolto 10 gr di lievito fresco in 350 gr di acqua. Ho versato 500 gr di Farabella per pane e pizza in una ciotola con l’aggiunta di un cucchiaio di zucchero; ho aggiunto il lievito sciolto nell’acqua e attivato il mixer con fruste da impasto…dopo pochi secondi ….. il sale ( 1/2 cucchiaino).  Dobbiamo ottenere un impasto cremoso. Ho lasciato lavorare il mixer per 6/7 minuti. Su di una teglia, foderata con carta forno, ho steso l’ impasto con l’aiuto di una spatola bagnata ..o con le mani , sempre bagnate.  Lasciamo lievitare per 40 minuti.

SAM_6734

Ho ricoperto con pomodorini freschi tagliati a pezzettini piccoli, olio, sale, basilico, aglio, un pizzico di origano . A 5 minuti dalla fine, ho aggiunto una porzione di parmigiana di melanzane sg “rubata” a pranzo .. 🙂

SAM_6737

Ho lasciato cuocere , in forno preriscaldato a 180° C, per 45 minuti. La pizza tende a rimanere molto chiara, vista l’alta percentuale di amido di mais presente nel preparato. Inoltre, non è molta  umida, infatti tende a seccare. Nella prossima ricetta, la miscelerò ad altre farine. La mia amica,  “Gatta Leonarda”, l’ha miscelata ad altre farine, raggiungendo ottimi risultati, le chiedo quindi di lasciare un commento a questo post, indicando le farine e le proporzioni usate. Grazie Gatta Leonarda!

 SAM_6741

La vostra Monica 🙂