Baby Filoncini :-)

Buonasera mie cari lettori. Perché qui oggi?

Vi propongo un’altra interessante ricetta con mix rustivo Revolution. Quali gli ingredienti? Eccoli: amido di frumento deglutinato, destrosio, fioretto di mais, farina di grano saraceno integrale, semi di girasole, semi di lino scuro, semi di lino dorato, semi di zucca, zucchero, fibre vegetali, stabilizzante: gomma di guar, emulsionante: idrossipropilmetilcellulosa.

SAM_0479

Per conoscere la farina ho preferito seguire la ricetta sul retro, apportando però delle modifiche. Come metodo di lievitazione, questa volta ho usato un poolish (vista l’urgenza di cibarmi…), con un tempo di riposo di sole 6 ore aumentando, di conseguenza e anche se di pochi grammi, il lievito nell’impasto.

Per il poolish, ho sciolto 9 gr di lievito di birra in 2oo gr di acqua. Uniamo a filo l’acqua a 100 gr di farina glutafin.

Otteniamo un composto senza grumi che lasceremo riposare (non l’ho messo in frigo).

Trascorse le 5 ore, prepariamo la ciotola del mixer; versiamo i 500 gr del mix rustico revolution. A filo, aggiungiamo il poolish e attiviamo il mixer a bassa velocità. A questo composto, aggiungiamo 25 gr di olio evo sempre mixando e a filo altri 120 gr di acqua. Possiamo,quindi, aggiungere, come ultimo ingrediente, il sale.. .10 gr; mescoliamo ancora un pò fino ad ottenere un composto che lasceremo lievitare tutta la notte in frigo, in una ciotola unta e coperta con pellicola trasparente.

Il mattino seguente, su di un piano infarinato, versiamo il composto. Preparimo prima uno stampo baguette. Ricopriamolo con carta forno bagnata e strizzata in modo da tenerla ferma.

Con l’aiuto di una spatola e un po’ di farina di spolvero, forniamo i nostri filoncini pirlando sul palmo delle nostre mani. Posizioniamoli distanti tra loro (ho ottenuto così sette filoncini). Lasciamo lievitare ancora fino al raddoppio e cuociamo a 200 °C nella parte bassa del forno posizionando lo stampo baguette sulla leccarda del forno al rovescio. Dieci minuti nella parte bassa e altri dieci/quindici minuti nella parte alta. Possono essere mangiati tranquillamente senza essere riscaldati. Hanno superato la prova del freezer e anche in quel caso non ho riscaldato prima di gustare.

SAM_0488

SAM_0481

La vostra Monica 😉

Annunci