Biscotti rustici con gocce di cioccolato e cocco

Buongiorno. Ieri pomeriggio il mio palato desiderava dei biscotti sfiziosi.

Avevo dell’ottima farina di riso del gruppo Farabella , volevo usare solo quella. Ho quindi chiesto alla mia amica Lorena di inviarmi una ricetta che aveva proposto giorni fa, ma non è riuscita a trovarla. Sono partita, quindi, da una ricetta di Ilenia con solo farina di riso e ho modificato il tutto secondo i miei gusti.

SAM_7082

Ecco gli ingredienti:

400 gr di farina di riso finissima Farabella

120 gr di farina di cocco  consentita (consiglio: il cocco rende l’impasto molto più friabile. Se volete prepararli per dei bimbi non mettete il cocco…i piccoli pezzetti potrebbero creare fastidi)

220 gr di burro

50 gr di zucchero semolato

70 gr di zucchero di canna (se non avete in casa zucchero di canna, usate lo zucchero semolato)

100 gr di gocce di cioccolato consentite (mettete in freezer prima di iniziare a preparare i biscotti)

5 cucchiai di latte di mandorla Fabbri (anche questo ingrediente potete sostituirlo con latte o  acqua)

2 uova intere

Burro a temperatura ambiente. In una ciotola versiamo la farina di riso, la farina di cocco, il burro e sgretoliamolo con le mani, amalgamandolo alle farine, aggiungiamo poi lo zucchero, le uova e impastiamo. Il latte di mandorla non era previsto, ma l’impasto, dopo aver aggiunto le uova, era ancora molto secco, ho pensato quindi di inserire poco latte alla volta. Solo a impasto ultimato ho inserito le gocce di cioccolato. Siate veloci, perché visto il caldo inizieranno a sciogliersi a contatto con le nostre mani (ecco perché vi ho consigliato di metterle in freezer, avrete qualche minuto in più prima che inizino a sciogliersi). Lasciamo riposare l’impasto un’ora in frigo.

SAM_7062

Accendiamo il forno a 200 ° C. Sempre perché fa caldo 🙂 ho diviso l’impasto in 4, lavorandone un pezzo alla volta (e conservando gli altri in frigo). Ho formato un salame e tagliato da questo dei biscotti.

SAM_7073

Sulla placca del forno, foderata di carta forno, ho lasciato cuocere per 20 minuti fino a doratura.

SAM_7066

Il vostro forno potrebbe essere più potente del mio, quindi fate attenzione, hanno bisogno di poco tempo per cuocere.

SAM_7079

La vostra Monica 🙂

Annunci

Cheesecake al triplo cioccolato e all’amarena

Buon inizio settimana. Vi propongo una cheesecake con solo la base cotta in forno.

SAM_7031

Ho decorato la fetta di cheesecake con crema al cioccolato, caramello e Chocaviar Venchi.

Per la base ho seguito questo procedimento con  queste dosi:  225 gr di farina  Revolution New food pastafrolla (sostituibile con altra farina), 120 gr di burro morbido, 2 tuorli, 120 gr di zucchero a velo , un pizzico di sale, un pò di scorza grattugiata di limone. Ho scelto uno stampo a cerniera di 24 cm di diametro , volevo una cheesecake alta (con la pasta rimanente ho preparato una piccola cheese alle amarene) 🙂   Ho lasciato raffreddare bene la base, quindi mi sono anticipata..

Per la crema al formaggio ho usato

400 ml di panna da montare (ben montata)*

140 gr di zucchero a velo *

aroma vanillina o se avete in casa l’essenza di vaniglia ancora meglio*

 400 gr di formaggio spalmabile. Ho usato la robiola..molto buonaaa

80 gr di  philadelphia

Se non amate il sapore della robiola potete usare solo philadelphia ❤

Non ho usato colla di pesce o addensanti in polvere, prepararla il giorno prima compatta il tutto.

Prepariamo la crema… Ho montato bene la panna, non lasciandola cremosa, ma molto ferma. Conserviamola in frigo. In un’altra ciotola ho versato i formaggi, lo zucchero a velo, gli aromi e montato per 5 minuti con lo sbattitore . Incorporiamo alla crema di formaggio, la panna ..delicatamente…dall’alto verso il basso e conserviamo in frigo.  Ho ripreso la base, l’ho rimessa nello stampo a cerniera con sotto un foglio di carta forno. Ho inoltre, foderato i bordi dello stampo con pellicola trasparente in modo che la crema con stia a contatto diretto con lo stampo.. e poi aiuterà anche a staccare il tutto con più facilità. Desiderate una cheesecake all’amarena?? Bene non dovete fare altro che inserire nella crema di formaggio 4 cucchiai di sciroppo all’amarena e perchè no , delle amarene Fabbri tagliate a metà… Una volta scelto il gusto, versiamo la crema sulla base di frolla, livelliamo il tutto e lasciamola in frigo tutta la notte ( bastano anche 3/4 ore).

SAM_7022

Questa è la cheesecake alle amarene Fabbri. 

Per la copertura al cioccolato invece….

In un pentolino, a bagnomaria, versiamo 50 gr di cioccolato bianco *, 50 gr di cioccolato a latte *e 100 gr di cioccolato fondente*, due cubetti di burro di cacao Venchi , ( potete sostituirlo con 20 gr di burro semplice), 4 cucchiai di latte . Ho lasciato sciogliere il tutto e una volta amalgamati gli ingredienti ho continuato a mescolare lontano dal fuoco. Lasciamo intiepidire. Il mio consiglio è quello di non cospargere il cioccolato su tutta la cheesecake, ma di spruzzarne a cucchiaiate su ogni fetta… Non tutti gradiscono il cioccolato fondente, mia sorella per esempio non lo preferisce. Se non avete in casa  tutti gli ingredienti per la copertura, ma uno sciroppo al cioccolato già pronto ( ovviamente consentito) potete usare anche quello…

SAM_7034

SAM_7041

 * Controlliamo che i prodotti siano inseriti nel prontuario AIC o che abbiano la scritta “senza glutine”

La vostra Monica 🙂

Panini dolci semplici e con gocce di cioccolato

Buon pomeriggio…avete mai assaggiato i bon matin della Schàr  ? Io si…sono buoni, no?? Io spesso li ho mangiati a colazione…latte caldo e ..bon matin con nutella. Ma grazie alla Imetec Zero-Glu  e a una modifica alla ricetta presente nel ricettario..sono riuscita a riprodurli…in casa..con ingredienti freschi e senza conservanti… Eccoli.

SAM_70112Gli ingredienti

100 gr di acqua

130 gr di latte

9 gr di lievito fresco

1 tuorlo

30 gr di burro morbidissimo

20 di zucchero

150 gr di farina fibrepast Farmo 

100 gr di farina Glutabye preparato per dolci  

Un pizzico di sale

Due cucchiai di gocce di cioccolato consentite

Portiamo il latte, il nostro uovo  e il burro ( deve essere morbidissimo per evitare che restino pezzi non amalgamati bene) a temperatura ambiente.

Nell’acqua, ho sciolto il lievito. Nel contenitore pagnotta ho versato l’acqua ( nella quale abbiamo sciolto il lievito), il latte, il tuorlo ( che ho amalgamato al latte rompendolo con una forchetta)  e il burro. Infine gli altri ingredienti, vale a dire lo zucchero e le farine..aggiungiamo il pizzico di sale dopo pochi minuti dall’inizio della lavorazione.   Ho selezionato il programma 5, doratura media, e il tipo di contenitore PANINI, e ho dato inizio al tutto premendo il tasto START.  Nel frattempo ho imburrato e leggermente infarinato gli stampi panini.

Dopo 1 ora e 4 minuti , al segnale di 10 Bip, ho trasferito il quantitativo di tre panini negli stampi.

Nell’impasto rimanente ho versato le gocce di cioccolato e le ho incorporate delicatamente, a questo punto ho riempito gli altri tre stampini. Posizioniamo gli accessori nel supporto, inseriamo nella macchina e tasto MENU. Alla fine del programma ho lasciato raffreddare su di una gratella. Ottimi per colazione, possono essere gustati anche senza essere riscaldati il giorno dopo. Potreste aggiungere un cucchiaio in più di gocce di cioccolato e aggiungerle a tutto l’impasto, in modo da averli tutti e sei al cioccolato

SAM_6993

Ecco il preparato per dolci Glutabye!

SAM_6997

Ed ecco Fibrepast Farmo- preparato per torte e crostate

La vostra Monica 🙂

Freselle ai semi di finocchio

Buona Domenica. Ieri pomeriggio ho preparato le freselle…che bontà!

SAM_6972

Ecco la ricetta

250 gr di farina Fibrepan Farmo

250 gr di farina Liberi di mangiare ( la vecchia Pandea)

8 gr di lievito

350 ml circa di acqua a temperatura ambiente

metà cucchiaino di sale

2 cucchiai rasi di semi di finocchio

Sciogliamo il lievito nell’acqua. Versiamo le nostre due farine nella ciotola del mixer con fruste da impasto, Aggiungiamo metà dell’acqua e attiviamo il mixer, controlliamo la consistenza e versiamo l’acqua rimanente, il sale e i semi di finocchio, lasciamo impastare per qualche minuto.

Su di una spianatoia versiamo il nostro impasto e lavoriamolo delicatamente..deve rimanere morbido, non duro. Lasciamo lievitare , coperto da un canovaccio, per un’ora e mezza…. Trascorso questo tempo il nostro impasto sarà raddoppiato. Ho ottenuto 14 freselle con 500 gr di farina…Ho tagliato dei pezzi di impasto, e senza stressarlo, ho formato delle palline, che ho poi bucato…  e lasciato lievitare per altri 45 minuti…su carta da forno…

SAM_6967

Forno preriscaldato a 200 °C per 15 minuti….Trascorso questo tempo (le freselle rimarranno bianche)….ho spento il forno, lasciato raffreddare su di una griglia. Una volta fredde le ho tagliate  in due, posizionate con la parte tagliata verso l’alto, e le ho fatte abbrustolire nel mini fornetto, molto più potente, a 160 ° C per 4 minuti circa, ovviamente le controllavo. Per chi non avesse un fornetto, lasciatele abbrustolire   a 170 ° C- 180 ° C per 30 minuti, poi abbassare  a 140 ° C per altri 30 minuti.SAM_6988La vostra Monica 🙂

Pizza patate e formaggio con Fibrepan Farmo

Vi ricordate della pizza con patate  e formaggio filante? Ieri sera ho preparato la stessa pizza con farina Fibrepan Farmo.
SAM_6899 Volevo preparare una pizza solo per due persone ( porzioni abbondanti hihihi 🙂 ), ho usato quindi

500 gr di farina Fibrepan Farmo

350 ml circa di acqua

11 gr di lievito di birra  fresco

1 cucchiaio di olio

metà cucchiaino di sale

Ho sciolto il lievito nell’acqua. In una ciotola ho versato la farina, l’olio e il lievito sciolto nell’acqua; ho mescolato. Dopo pochi secondi ho aggiunto il sale. Ho impastato fino ad ottenere un impasto non troppo duro, anzi deve essere morbido.

SAM_6894

 Lasciamo lievitare l’impasto per circa 40 minuti ( nel frattempo tagliate 4 piccole patate a fettine sottili e lasciatele in acqua). Stendiamo, con le mani, l’impasto in una teglia rettangolare unta d’olio. Ho fatto un primo strato di sottilette ( 4 ), poi uno strato di patate , formaggio grattugiato quanto basta, sale, pepe, rosmarino e un filo abbondante d’olio evo. Ho lasciato cuocere a 180 ° C per 45/50 minuti. Il mio forno sta perdendo colpi, quindi ha impiegato più tempo del previsto, anche perché ho preferito una pizza più alta. Voi controllate la cottura desiderata.

                                                          SAM_6906

La vostra Monica 🙂

Torta Ganache e Chocaviar

Buona Domenica….

Ecco a voi la Torta ganache al cioccolato fondente e Chocoviar Venchi.

SAM_6913

Ho preparato un pan di spagna di 6 uova usando farina Farabella per dolci  e seguendo la ricetta che troverete qui.

SAM_6916

Ho preparato una Ganache al cioccolato fondente seguendo la ricetta di “Giallo zafferano”. Ho seguito alla lettera la ricetta, ma, nonostante tutto, non sono riuscita a montarla. Ho rimediato, montando 200 ml di panna e amalgamandone  3 cucchiai alla ganache per renderla spumosa e poter farcire la torta. Ho bagnato il pan di spagna con dello sciroppo di zucchero e farcito con gran parte della ganache. Ho decorato con altra ganache ( messa da parte in precedenza),  panna montata, gocce di caramello consentito e Chocoviar Venchi.

SAM_6912Ed ecco una foto della fetta. Buon pranzo della Domenica e un saluto alle mie amiche Cheffine!

SAM_6925

SAM_6947

La vostra Monica 🙂

Crostata con Fiordifrutta alle pesche

Buon pomeriggio. Una nuova crostata è sparita! Divorata nel giro di poco tempo. Per fortuna son riuscita a scattare delle foto post cottura. 🙂

SAM_6876

Ho usato 350 gr di farina Molino Dallagiovanna preparato speciale pasta frolla

125 gr di zucchero a velo consentito

125 gr di burro

la scorza grattugiata di un limone

2 uova (erano piccole ecco perchè due, provate prima con un solo uovo)

1 pizzico di sale

5 gr di lievito per dolci

Marmellata di Pesche ( ho usato Fiordifrutta alla pesche Rigoni di Asiago)

Stampo crostata Pyrex 

Ho portato tutti gli ingredienti a temperatura ambiente. Ho versato in una ciotola il burro, lo zucchero, la farina, il sale, la scorza di limone e ho, con le mani,  sgretolato il burro. Ho aggiunto il lievito e le uova, quelle che avevo erano piccole, quindi ho avuto bisogno di due uova. Provate prima ad amalgamarne uno 🙂 Lavoriamo l’impasto fino ad ottenere questo composto.

SAM_6858

Ho lasciato riposare in frigo per 30 minuti! Nel frattempo ho imburrato e infarinato lo stampo da crostata Pyrex

Tic tac tic tac, trascorsi i trenta minuti riprendiamo la pasta frolla, impastiamola velocemente giusto per riscaldarla un pò, (teniamone da parte un pò per le strisce) stendiamola con il mattarello, non troppo sottile, e foderiamo lo stampo. Prendiamo la  nostra bella Firodifrutta e versiamo tutto il barattolo. Con la frolla tenuta da parte, prepariamo delle striscioline con cui decoreremo la crostata.

SAM_6864SAM_6868

Ho lasciato cuocere, in forno preriscaldato a 180 °C, per 30 minuti. Ricordatevi di controllare la cottura perché ogni forno è a sè.

SAM_6880

Morbida e profumata non si sgretola!

La vostra Monica 🙂