E’ arrivata la mia nuova macchina del pane Zero-Glu Imetec

SAM_5916

Che cosa sarà mai????

SAM_5917

La mia nuova ZERO- GLU

Buon giorno amici, il corriere ha da poco bussato alla mia porta, per ben due volte e giusto il tempo di togliere le mie pantofole calde…e….. armata di pechinese..sono corsa ad aprire…… una firma veloce e gli 11 kg di peso del pacco,  son sembrati nulla.

Le mie calde mucche

Le mie calde mucche

Amici, concedetemi il tempo di organizzarmi e vi farò sapere come lavora questa splendida macchina. Seguitemi!

Annunci

Frati…..Graffe o Ciambelle di Patate

Aggiornamento del 03/02/2013

Ho preparato i Frati, o le Graffe, con farina Molino Dallagiovanna per impasti lievitati. Ho seguito la ricetta di Cristina Basso, apportando una leggera modifica nella lievitazione e nella consistenza dell’impasto.

Ho preparato un lievitino (che lasceremo lievitare 50 minuti) con  8 gr di lievito di birra, un cucchiaio di farina e pochissima acqua, quanto basta per ottenere una crema.

SAM_8905

 Inoltre

(dosi per 11 graffe piccole)

150 gr di farina Molino Dallagiovanna per impasti lievitati

150 gr di patate lesse schiacciate

1 uovo intero

40 gr di burro ammorbidito

scorza di limone grattugiata

1 cucchiaio di zucchero semolato (meglio a grana fine)

Usate il procedimento indicato più in basso per la lavorazione.

SAM_8907

SAM_8918SAM_8920

Questa mattina, posterò una ricetta buonissima, qui da noi, in Campania conosciute come Frati, un impasto contenente patate lesse che rendono il tutto molto ma moltoooo morbido….

Ingredienti: per circa 10 frati di media dimensione

250 gr di patate lesse

50 gr di burro 

scorza grattugiata di arancia e di limone

250 gr di farina senza glutine  ( io ho usato la biaglut per pane e paste lievitate..avevo solo quella in dispensa…devo correre al supermercato) 50 gr di farina di riso * 1 bustina di vanillina * 2 cucchiai di zucchero 2 uova 20 gr di lievito fresco * per friggere: Olio di arachidi *

Per prima cosa amici e amiche, prendiamo il nostro cubetto di lievito e sbricioliamolo in una tazza da latte, aggiungiamo un cucchiaino di farina, mescoliamo e aggiungiamo poca acqua, giusto per ottenere un impasto morbido che lasceremo lievitare anche solo per trenta minuti..  Vi posterò anche le foto di questo panetto…

Ricordatevi di tirare fuori dal frigo i 50 gr di burro..

In una ciotola abbastanza capiente, schiacciamo le nostre patate lesse, ( non devono essere calde, ma tiepide, quindi sarebbe meglio lessarle prima…molto prima…dell’inizio della preparazione) aggiungiamo il burro a pezzetti, lo zucchero, la vanillina, la scorza grattugiata degli agrumi, le uova , le farine e infine il panetto di lievito, che a questo punto sarà ben gonfio. Mescoliamo per un pò con una forchetta e poi trasferiamo il composto su di un piano di lavoro…lavoriamolo ben benino ….e iniziamo a lavorare i frati uno ad uno…tagliate l’impasto a tocchetti dal quale otterremo dei filoncini che chiuderemo come nella foto…oppure possiamo ottenere la famosa ciambella con il buco.. Bene, il vostro impasto è terminato? Lasciamo lievitare i nostri frati fino a che non raddoppino di volume , ben coperti da una copertina e quando saranno ben gonfi.. prepariamo un tegame a fuoco medio… con abbondante olio di arachidi..quando sarà ben caldo possiamo inziare a friggere ..non lasciateli soli nemmeno per un secondo…possono annerire in poco tempo, rigiriamole spesso…..son belle colorate? SI!? SI? Bene ,lasciamo assorbire un pò di olio in eccesso su della carta assorbente e passiamole poi nello zucchero semolato….non gustatele calde…avrete mal di stomaco poi….ma tiepide …e il mattino seguente possiamo ripassarle in microonde ( o nel forno per pochi minuti) per pochi secondi e gnam gnam!

La vostra Monica 🙂

Trionfo di cuori con ganache al cioccolato gianduia

Arriva San Valentino, ed ecco che la mia immaginazione inizia qualche giorno prima a lavorare su quello che sarà la creazione che donerò al mio “Valentino”.
Avevo idee molto chiare, trionfo di cioccolato e cosi è stato.. ho preparato una crema al cioccolato gianduia, meglio conosciuta come ganache, una crema di origine francese preparata con panna calda e cioccolato a pezzetti…
ecco gli ingredienti per un pan di spagna diverso dal solito:
3 uova
3 cucchiai di acqua fredda
90 gr di zucchero
1 bustina di lievito pe dolci *
1 bustina di vanillina*
60 gr di farina sg ( ho usato la biaglut)
35 gr di fecola di patate*
Per le decorazioni
Decori a volontà , ho scelto quelli della loconte con scritta senza glutine
100 gr di cioccolato fondente*
100 gra di cioccolato gianduia*
250 ml di panna liquida*
100 ml di panna liquida che sarà poi montata per le decorazioni*
Amiche , montiamo le chiare d’uovo a neve ferma con lo zucchero e i cucchiai d’acqua. Uniamo i tuorli, la farina e la fecola setacciata e infine la polvere lievitante. Foderiamo con carta antiaderente la leccarda del forno, distribuiamo il composto e livelliamo il tutto. Bisogna cuocere questa sorta di pan di Spagna in forno preriscaldato a 180°C per pochissimo tempo, bastano 25 minuti. Lasciamo raffreddare.

Prepariamo la nostra ganache al cioccolato gianduia. Cottura a bagnomaria della panna, deve essere molto calda ma non bollire, e a questo punto aggiungiamo la nostra cioccolata gianduia ridotta in pezzetti..mescoliamo….mescoliamo ancora un po’ fino a che gli ingredienti siano ben amalgamati e dimentichiamoci della nostra crema…deve raffreddare.. tic tac tic tac… nel frattempo riprendiamo il nostro pan di spagna quadrato e con un taglia biscotti a forma di cuore ritagliamo dei cuori di numero pari. Possiamo bagnare i nostri cuori con un po’ di latte o acqua con dello zucchero precedentemente fatto bollire. Prendiamo la metà dei cuori e ricopriamoli di cioccolato fondente sciolto anch’esso a bagnomaria….e divertiamoci con delle decorazioni amorose . Lasciamo asciugare!
Riprendiamo la ganache e aggiungiamo giusto due tre cucchiai di panna montata per ottenere un composto più cremoso…(che inseriremo nella sac a poche), distribuiamone un bel po’ sui nostri cuori bianchi, quelli cioè non ricoperti di cioccolato fondente. Prendiamo i nostri cuori ricoperti di cioccolato fondente e posizioniamoli sui cuori con la ganache e TATATATA… Bellissimi vero? Rifiniamo con un po’ di panna montata…e doniamoli a chi amiamo…

La cucina di NiMo

La cucina di NiMo
* Controllate cari amici, sul vostro prontuario, i prodotti consentiti a noi celiaci, oppure usate prodotti con scritta “senza glutine”.

Pane bianco

Oggi è Carnevale, mi son svegliata con la voglia di pane caldo… 
Tempo fa , mio fratello mi regalò una macchina del pane, non è di quelle che hanno uno specifico programma per pane senza glutine, ma il pane è ugualmente ottimo ( certo dovrei provare anche una macchina del pane con programma senza glutine per esserne convinta…ma forse qualcuno mi farà un regalo….chissà) 
 Ecco le foto e di seguito gli ingredienti.
La cucina di NiMo
 Eh lo ammetto, devo migliorare le foto….ci sto lavorando.
400 gr di farina bi aglut per pane e paste lievitate
100 gr di farina di riso finissima*
15 gr di lievito di birra fresco
metà cucchiaiano di sale fino
3 cucchiai di olio extra vergine di oliva
300 ml circa di acqua
2 cucchiaini di zucchero
Tra i programmi che la mia macchina mi offre, ho scelto il modello “French bread” della durata di 3 ore e 30 minuti.
Ho per prima cosa, sciolto il lievito in una parte dell’acqua tiepida e allo stesso ho aggiunto l’olio e lo zucchero. Ho inserito nel cestello della mdp prima questi liquidi e poi le farine….e……START. Dopo 3 minuti inserite il sale e dimenticatevi pure del pane, ci pensa la vostra mdp. :-)… se notate l’impasto troppo duro aggiungete un pò d’acqua. Non lasciatelo troppo duro, otterremo in questo modo un pane morbidissimo. Mia madre aveva preparato il sugo  e ho potuto rivivere un’emozione di quando non ero celiaca….  pane caldo con due cucchiaiate di sugo caldo…. che potere che può avere una fetta di pane…..quello di farmi ritornare bambina.
*Amici celiaci controllate sempre sul vostro prontuario i marchi consentiti, oppure usate prodotti con la scritta ” senza glutine”.
La cucina di NiMo

Focaccia genovese

Quanto può essere buona una focaccia calda al punto giusto per la cena????? 
Gli ingredienti? Eccoli:
600 gr di farina sg. ( per questa ricetta ho usato la farina bi.aglut per pane e paste lievitate)
400 ml di acqua
40 ml di olio
2 cucchiaini di zucchero
15 gr di sale
25 gr di lievito di birra
Olio quanto basta per irrorare la nostra focaccia quando sarà ben lievitata e pronta per il forno.
Sale grosso per la superficie.
In una ciotolina sciogliamo il lievito in 100 ml di acqua tiepida (ma non calda), con due cucchiaini di zucchero  e lasciamo il tutto lì pronto.
Mescoliamo i rimanenti 300 ml di acqua con l’olio e il sale. In una capiente scodella setacciamo la farina e aggiungiamo ad essa i 300 ml di acqua con l’olio e il sale…e impastiamo fino a che l’impasto con sia quasi pronto e solo a questo punto introduciamo il lievito sciolto in acqua. Questo perché il lievito non deve essere mai inserito nella stessa fase del sale, perché il sale neutralizza parte dell’azione lievitante…..Lo sapevate? J
La cucina di NiMo

La cucina di NiMo
Formiamo una pagnotta, spennelliamola di olio e lasciamo lievitare in forno con solo la lucina accesa, per circa 40-50 . Riprendiamola e vedremo la nostra pagnotta ancor più bella…. possiamo stendere con le mani la nostra focaccia per tutta la grandezza della teglia del nostro forno….rimettiamo a lievitare per 30 minuti….trascorsi questi minuti, formiamo con le dita, divertendoci, dei buchi sulla nostra focaccia..che bella sensazione …. J. Dopo il divertimento…proseguiamo distribuendo una manciata di sale grosso sulla superficie della focaccia e un abbondante filo d’olio. Vedrete che l’olio andrà a riempire i buchetti della  focaccia….lasciamola riposare altri 15 minuti e inforniamo- forno già caldo  (180°C) per circa 40 minuti, fino a che la nostra focaccia non diventi come nella foto. L’ho mangiata a cena, come sostituto del pane, con una bella insalata mista.

Biscotti ai fiocchi di riso, mais e mandorle

Oggi prepariamo dei biscotti. 
Ho sempre provato curiosità verso quei biscotti croccanti, ricoperti di fiocchi di mais, i famosi corn flakes.  Avevo bisogno di una ricetta che mi permettesse di terminare dei cornflakes che avevo in dispensa ……ebbene, oggi ho deciso di prepararli, ma a modo mio, ecco gli ingredienti.
150 gr di farina sg ( 100 gr farina biaglut e 50 gr di  farina di riso*)
60 gr di burro *
1 uovo intero
1 tuorlo
100 gr di zucchero
1 pizzichino di lievito in polvere*
1 pizzico di bicarbonato di sodio
Fiocchi di riso e mais*  quanti ne bastano per ricoprire i biscotti ( io ho usato quelli della nutrifree)
100 gr di mandorle pelate
Iniziamo con il frullare le mandorle con lo zucchero fino a ridurle in polvere. Setacciamo, in una scodella, le farine con il lievito e il bicarbonato. Sciogliamo il burro a fuoco dolcissimo, mi raccomando senza mai farlo friggere….lasciarlo intiepidire. Rompiamo l’uovo intero in una ciotola, uniamo il tuorlo e il composto di mandorle e zucchero, montiamo il tutto con una frusta elettrica per circa 5 minuti, dobbiamo ottenere una crema gonfia e chiara… aggiungiamo la farina poco per volta, amalgamando con un cucchiaio di legno. A questo punto incorporiamo il burro poco alla vota continuando a mescolare. Il risultato? Un impasto morbido ma consistente, se troppo morbido aggiungiamo altra farina. Trasferiamo l’impasto su di un tavolo da lavoro e lavoriamolo per un paio di minuti formando una palla che lasceremo riposare in frigo per 15 minuti.
Scaldiamo il forno a 200°C. Foderiamo con carta forno bagnata e strizzata la placca del forno . In un piatto versiamo i nostri corn flakes. Riprendiamo il nostro impasto e formiamo delle pallottoline grandi quanto una nocciola con le mani leggermente inumidite. Divertiamoci a rotolare le palline nei fiocchi di riso e mais esercitando una leggera pressione e lasciamo cuocere in forno per 20 minuti circa…. Questi biscotti sono ottimi a colazione, inzuppati nel latte caldo. Conserviamoli in una scatola di latta anche per una settimana, ma credo finiranno prima….

 * Amici celiaci controllate sempre sul vostro prontuario i marchi consentiti, oppure usate prodotti con la scritta “senza glutine”.


La cucina di NiMo

La cucina di NiMo

Pizza con patate e formaggio

È l’ora della Pizzaaaaaa….. Devo confessarlo, sono una di quelle persone che mangerebbe pizza a qualsiasi ora del giorno..e quando scrivo qualsiasi…..intendo proprio qualsiasi.
La mia intolleranza mi ha portato a sperimentare nuovi impasti per cercare di ottenere un’ottima pizza. Dopo vari tentativi, dopo impasti non lievitati, impasti troppo duri o altro ancora, oggi riesco a preparare un buona pizza fatta in casa; dalla tradizionale margherita, alla pizza con patate e formaggio filante. 
E sarà proprio la pizza con patate e formaggio che vi presenterò stasera. E’ una goduria, vi consiglio di prepararla quanto prima. Sono celiaca ormai da 15 anni se ricordo bene, e in questi anni  ho sempre usato la farina Bi-aglut per pane e paste lievitate ottenendo ottimi risultati. Ma ho deciso di sperimentare, miscelando tre tipi diversi di farina.
Ingredienti:
300 gr di farina farmo
200 gr di farina nutri free, mix per pane
100 gr di farina Helle Mehlmischung ( vi posto la foto. Ho trovato questa farina in un supermercato Conad)
Cubetto di lievito *
Due cucchiai di olio extra vergine di oliva
Metà cucchiaino di sale
Per condire:
A questo punto potete scegliere tra formaggio a fette tipo Auricchio, oppure formaggio tipo sottilette *
4 patate di media grandezza tagliate a fettine
Sale, pepe
Rosmarino
Una spruzzata di  parmigianooo
Iniziamo con il preparare un panetto lievitante. In una tazza da latte sbriciolare il lievito con un cucchiaino di farina e aggiungere poca acqua tiepida. Dovete ottenere un impastino della consistenza di una crema pasticcera, non devono esserci grumi. Coprite con un canovaccio e lasciare lievitare per circa 30 minuti.  In una capiente scodella mescoliamo le nostre farine, aggiungiamo il composto di lievito, l’olio, il sale e acqua quanto basta per ottenere un composto omogeneo, non troppo duro, ne troppo appiccicoso. Foderate la leccarda del vostro forno con della carta da forno, e dopo averlo lasciato riposare una mezz’ora, stendere l’impasto dello spessore desiderato. Porre sull’impasto il formaggio, ben distribuito, e fate poi, uno strato di patate, ricoprite tutto ben benino, una spruzzata di parmigiano, un filino di olio, sale, pepe e rosmarino.
Lasciate lievitare, per quasi 1 ora, fino a che non raddoppi di volume, potrete vederlo dai bordi della pizza. Forno preriscaldato a 180°C, cuocere fino a che le patate non siano belle dorate….. A questo punto Buon appetito… da consumare tiepida….
La cucina di NiMo

La cucina di NiMo
* Amici celiaci controllate sempre sul vostro prontuario i marchi consentiti, oppure usate prodotti con  la scritta “senza glutine”. 🙂

Torta di mele e yogurt bianco

Amici, oggi prepariamo una torta buonissima con mele golden e yogurt bianco. Una torta ottima a colazione come accompagnamento a una tazzona di latte e caffè caldo , ma anche buona a merenda.
Con le dosi indicate otterremo una gran bella torta per una famiglia numerosa come la mia, dove sorelle ormai “ maritate”, rubano fette dei miei dolci.
SAM_0318
Ingredienti per due torte  (diametro di 19 cm)
200 gr di burro
500 gr di farina Molino Dallagiovanna per pasta frolla
2 vasetti di yogurt bianco
2 uova
200 gr di zucchero
un pizzico di sale
3 cucchiaini rasi di lievito per dolci (per me Bezgluten– davvero comodo da usare, senza sprechi)
Per il ripieno:
6 mele golden
100 gr di zucchero di canna
scorza grattugiata di limone e arancia
un pizzico di vaniglia
zucchero a velo quanto basta
Iniziamo con lo sbucciare le nostre mele a fettine non troppo sottili,adagiamole in una scodella con lo zucchero e le scorze grattugiate di limone e arancia e vaniglia. Per evitare che le mele anneriscano, aggiungete qualche goccia di  succo di limone. 🙂
Prendiamo il nostro burro e lasciamolo ammorbidire a temperatura ambiente. In una capiente scodella mettiamo la nostra farina ( amici, usate la farina che più vi soddisfa. Io ho usato la bi-aglut da 500 gr, ma a breve proverò a mescolare due tipi diversi di farine naturalmente senza glutine), con il burro ammorbidito , lo zucchero, un pizzico di sale, i due vasetti di yogurt , le uova e per finire il lievito. Impastare il tutto e lasciar riposare per 30 minuti in frigo. Trascorso il tempo necessario al riposo, riprendiamo l’impasto , dividiamolo in due parti uguali.
SAM_0308
SAM_0310
Imburriamo e infariniamo ben benino una tortiera. Con il mattarello stendiamo un primo strato di frolla allo yogurt, dello spessore di 1 cm circa; i bordi invece, devono essere alti 1 cm. Riprendiamo le mele che avevamo già tagliato e posizioniamole una ad una sulla nostra frolla.
SAM_0312
Su della carta da forno, stendere l’altra metà di impasto e ricoprire le mele. Lasciare cuocere in forno preriscaldato a 180°C per circa  50/60 minuti, la frolla deve dorare. A cottura ultimata, quando è ancora bollente spolverizziamo con dello zucchero a velo….. Va divorata tiepida…..e non bollente …
La vostra Monica 😉